Aggiornato: 24 maggio 2024
Nome: Kopylets Aleksandr Yevgeniyevich
Data di nascita: 10 luglio 1977
Stato attuale: accusato
Articolo del Codice Penale Russo: 282.2 (1)
Tempo trascorso in prigione: 2 Giorni nel centro di permanenza temporanea, 254 Giorni Agli arresti domiciliari
Limitazioni attuali: Accordo di riconoscimento

Biografia

Nell'estate del 2023, il credente pacifico Valeriy Klokov è stato perseguito per le sue convinzioni. A causa degli arresti domiciliari, l'uomo ha perso il lavoro, ed è diventato più difficile per lui prendersi cura dell'anziana nonna, gravemente malata.

Valeriy è nato nell'agosto del 1985 nella città di Ekibastuz (Kazakistan). Ha due fratelli e una sorella. Nel 1996 la famiglia si trasferì dal Kazakistan in Russia. Il padre non è più in vita, non comunica con il figlio dall'età di sette anni. La madre di Valeriy morì di cancro quando aveva 14 anni e un mese e mezzo dopo il suo patrigno lo lasciò.

Valeriy ha studiato all'Altai Construction College e all'Altai College of Architecture and Construction, specializzandosi in idraulico e saldatore. Ha lavorato come calzolaio e, prima di essere perseguito penalmente, come idraulico.

Studiando la Bibbia, Valerij si convinse della sua accuratezza storica e scientifica, oltre che della praticità dei suoi consigli. Tutto ciò lo spinse a intraprendere il cammino cristiano in giovane età.

Nel 2004, Valeriy ha sposato Natalya, che conosceva da quando era adolescente. Ha lavorato come cuoca, commessa e, più recentemente, nel campo della pulizia e dell'ordine. Natalya è appassionata di scrapbooking e produzione di sapone, e Valeriy ama ancora leggere, scrivere musica e studiare canto.

Il procedimento penale ha sconvolto il consueto stile di vita dei Klokov: a causa della perdita del lavoro, Valerij non può occuparsi dei bisogni materiali della famiglia e i problemi di salute di Natalya sono peggiorati. Insieme ai coniugi vive la nonna di Valeriy, che ha già meno di 90 anni, ha bisogno di cure costanti e di prendere medicine costose. La sua pensione non è nemmeno sufficiente a soddisfare i suoi bisogni primari.

Il procedimento penale ha sconvolto il consueto stile di vita dei Klokov: a causa della perdita del lavoro, Valerij non può occuparsi dei bisogni materiali della famiglia e i problemi di salute di Natalya sono peggiorati. Insieme ai coniugi vive la nonna di Valeriy, che ha già meno di 90 anni, ha bisogno di cure costanti e di prendere medicine costose. La sua pensione non è nemmeno sufficiente a soddisfare i suoi bisogni primari. I parenti di Valeriy e Natalya si chiedono come questa persona rispettabile e rispettosa della legge possa essere perseguita.

Casi di successo

Nel novembre 2022 si sono svolte perquisizioni di massa di fedeli nel distretto di Simferopol in Crimea, a seguito delle quali è stato avviato un procedimento penale. Aleksandr Voronchikhin è stato interrogato e ha firmato un accordo di riconoscimento. Il Comitato investigativo lo ha accusato di aver organizzato le attività di un’organizzazione estremista, definendo il culto pacifico un crimine. Nell’agosto 2023 sono state effettuate nuove perquisizioni ad Armyansk, Simferopol e Saki, anche a casa del genero di Voronchikhin, Dmitriy Zakharevich. Lui, così come Aleksandr Kopylets, Yekaterina Demidova e diversi altri testimoni di Geova divennero sospettati del caso. In seguito, il caso contro i quattro credenti è stato separato in procedimenti separati. Zakharevich e Kopylets hanno trascorso più di 8 mesi agli arresti domiciliari, dopodiché sono stati rilasciati con un accordo di riconoscimento. Nel 2023 il caso è andato in tribunale, ma è stato restituito al pubblico ministero.