Aggiornato: 14 giugno 2024
Nome: Gadrshina Yelena Anatoliyevna
Data di nascita: 6 maggio 1958
Stato attuale: Imputato
Articolo del Codice Penale Russo: 282.2 (2)
Limitazioni attuali: Accordo di riconoscimento

Biografia

Negli anni sovietici, Yelena Gadrshina conduceva una vita sociale attiva, sognando una società felice. In seguito imparò l'insegnamento biblico secondo cui è possibile per le persone una vita migliore. Nel 1999, la donna ha seguito la figlia sulla via cristiana, ma 24 anni dopo ha affrontato un procedimento penale per la sua fede.

Yelena è nata nel maggio 1958 nel villaggio di Bazarny Syzgan, nella regione di Ulyanovsk. Ha una sorella minore. Il padre lavorava come fabbro in una fabbrica e la madre in un cinema.

Durante l'infanzia e l'adolescenza, Yelena era appassionata di sci. Dopo la scuola, si è laureata presso lo Zhiguli Radio Engineering College con una laurea in tecnologia delle apparecchiature radio, oltre a corsi di contabilità. Per tutta la vita, fino alla pensione, ha lavorato come contabile.

Nel 1980, Yelena si sposò. Ha vissuto a Togliatti, Izhevsk, Pokrovsk (Yakutia), e in seguito si è trasferita nel villaggio di Vyselki (Territorio di Krasnodar). Nei climi caldi, le piace soprattutto il giardinaggio e la coltivazione di fiori. Il marito di Yelena lavora come autista, ama pescare e aiuta la moglie in giardino. Non condivide le opinioni religiose della moglie, ma la coppia ha un buon rapporto.

I parenti di Yelena sono sorpresi dal fatto che sia perseguitata per le sue convinzioni e lo considerano assurdo. Sostengono il credente e sperano che il procedimento penale si fermi.