Aggiornato: 25 aprile 2024
Nome: Zimovskiy Viktor Vladimirovich
Data di nascita: 14 marzo 1969
Stato attuale: Condannato
Articolo del Codice Penale Russo: 282.2 (1)
Tempo trascorso in prigione: 1 Giorno nel centro di permanenza temporanea, 166 Giorni nel centro di detenzione preventiva, 44 Giorni Agli arresti domiciliari
Limitazioni attuali: Sospensione condizionale della pena
Frase: pena sotto forma di 6 anni e 2 mesi di reclusione, con privazione del diritto di svolgere attività connesse alla collocazione di ricorsi e altro materiale nelle reti pubbliche di informazione e telecomunicazione, compreso Internet per un periodo di 3 anni, la pena detentiva si considera sospesa con un periodo di prova di 3 anni

Biografia

Nel gennaio 2020, il pacifico credente Viktor Zimovskiy è stato convocato per un interrogatorio, detenuto e mandato in un centro di detenzione preventiva per due mesi. Tre mesi prima, la sua casa era stata perquisita. Nel novembre 2022, il tribunale ha condannato questo padre disabile di tre figli a sei anni e due mesi in una colonia penale.

Viktor è nato nel 1969 nella città di Georgievsk. I suoi genitori morirono, lasciando il tredicenne orfano. L'unica parente rimasta era sua sorella maggiore, Yelena.

Da bambino, Viktor era appassionato di calcio e collezionava francobolli e monete. Dopo essersi diplomato in terza media, si è trasferito in una scuola serale in modo da poter guadagnare soldi extra come caricatore durante il giorno. Viktor ha lavorato anche come meccanico e come muratore, e ha finito appartamenti.

Sua sorella maggiore, Yelena, fu la prima a conoscere la Bibbia, e in seguito Viktor si unì a lei. Studiando questo libro, trovò la risposta alla domanda che lo preoccupava: qual è il senso della vita? Viktor si rese conto che la morte non è la fine e che le persone hanno la speranza di vivere per sempre in un paradiso terrestre.

Viktor incontrò sua moglie, Nadezhda, a Georgievsk. Nel luglio 2006 si sono sposati. Nadezhda ha lavorato come manager in un negozio di attrezzature informatiche e allo stesso tempo ha studiato per corrispondenza presso un Dipartimento di Psicologia universitario. Ora si prende cura della sua casa; Le piace lavorare in giardino e prendersi cura delle piante, lavora a maglia e ricama. Al momento dell'arresto di Viktor, i loro figli avevano dodici e cinque anni e Nadezhda aspettava il loro terzo figlio.

La famiglia ama trascorrere del tempo insieme, visitare le attrazioni della zona del Caucaso e prendersi cura del proprio giardino.

Il procedimento penale di Viktor ha diviso la vita della sua famiglia in "prima" e "dopo". Da quando è stata cercata, la famiglia è stata sottoposta a un grande stress.

Viktor ha una disabilità e ha subito un intervento chirurgico al cuore. La sua salute già fragile ne ha risentito. Pochi giorni dopo la perquisizione, Viktor è stato ricoverato nel reparto di cardiologia per una grave condizione e Nadezhda è stata ricoverata in ospedale con un rischio di aborto spontaneo al quinto mese di gravidanza.

I figli sono sicuri che il padre non abbia fatto nulla di male. Non capiscono perché viene trattato come un criminale.

I parenti, gli amici e i colleghi di Viktor sono molto preoccupati per ciò che sta accadendo. Tutti conoscono gli Zimovskiy come persone rispettose della legge, rispettabili e oneste, e si chiedono come sia possibile una persecuzione così ingiusta nella società moderna.

Casi di successo

Alla fine del 2019 i testimoni di Geova sono stati perquisiti a Georgievsk. Il Comitato investigativo della Federazione Russa ha accusato Viktor Zimovskiy, così come i coniugi Anatoly e Irina Gezik, di aver organizzato le attività di un’organizzazione estremista e di avervi partecipato. L’investigatore considerava un crimine leggere la Bibbia insieme e pregare insieme. Viktor Zimovskiy è padre di tre figli minorenni, dopo un intervento chirurgico al cuore è in invalidità. Nonostante ciò, il tribunale lo ha messo in un centro di detenzione preventiva per 2 mesi. L’esame del procedimento penale in tribunale si è svolto da febbraio a ottobre 2022. Di conseguenza, Viktor Zimovskiy è stato condannato a 6 anni e 2 mesi in una colonia penale, Anatoliy Gezik è stato condannato a 4 anni e 2 mesi di lavori forzati e Irina Gezik ha ricevuto 4 anni e 2 mesi di libertà vigilata. L’appello ha sostituito la pena nella colonia e il lavoro forzato con la sospensione condizionale della pena.