Aggiornato: 24 maggio 2024
Nome: Yevstigneev Kirill Gennadiyevich
Data di nascita: 27 dicembre 1979
Stato attuale: persona condannata
Articolo del Codice Penale Russo: 282.3 (1)
Limitazioni attuali: Sospensione condizionale della pena
Frase: pena sotto forma di reclusione per un periodo di 3 anni, la pena sotto forma di reclusione è considerata condizionale con un periodo di prova di 3 anni

Biografia

I coniugi Kirill e Anastasiya hanno affrontato un procedimento penale per la loro fede. Nell'estate del 2019 la loro casa è stata perquisita e un anno dopo è stato aperto un procedimento penale contro il capofamiglia.

Kirill Yevstigneev è nato nel dicembre 1979 a Nizhny Novgorod. Ha un fratello minore, Oleg. Kirill è cresciuto come un bambino sportivo, amava giocare a calcio.

Dopo essersi diplomato, Kirill ha lavorato per 6 anni come responsabile degli acquisti di generi alimentari, poi per 2 anni come custode e recentemente è stato operatore di compressori.

Nel 2002, Kirill ha sposato Anastasiya, che condivide i suoi valori di vita. La coppia ama trascorrere del tempo con gli amici e organizzare feste teatrali e musicali. Kirill ama anche la pallavolo, il calcio e il ping pong.

Da adolescente Kirill conobbe gli insegnamenti biblici tramite sua madre. Questa conoscenza, insieme alle buone qualità che coloro che vivono secondo le leggi bibliche imparano a manifestare, lo spinsero a intraprendere consapevolmente il cammino cristiano all'età di 19 anni. Anche il fratello di Kirill divenne cristiano.

La perquisizione e il successivo procedimento penale non sono passati senza lasciare traccia per la coppia. Kirill e Anastasiya dicono: "Dopo la perquisizione, sentiamo la tensione quando qualcuno suona il campanello. Ma cerchiamo di rimanere calmi, gioiosi e positivi. "

La madre e il fratello di Kirill ritengono che il procedimento penale sia ingiusto. Secondo loro, non potevano nemmeno immaginare che il loro caro potesse essere perseguito come accusato di reato solo a causa della sua fede in Dio.

Casi di successo

Kirill Yevstigneev è uno dei credenti di Nizhny Novgorod che sono stati perquisiti dalle forze di sicurezza armate nel luglio 2019. Un anno dopo, è diventato imputato in un procedimento penale per aver finanziato le attività di un’organizzazione estremista a causa del fatto che aveva stipulato un contratto di locazione per una stanza per un’adunanza amichevole con compagni di fede. Una registrazione video e audio segreta è stata fatta per il credente. Più tardi, l’investigatore Makerov si impegnò per iscritto a non lasciare Yevstigneev. Inoltre, Kirill Evstigneev è stato incluso nella lista dei terroristi e degli estremisti di Rosfinmonitoring. I suoi conti bancari sono stati bloccati. Alla fine di settembre 2021, il caso del credente è stato presentato al tribunale distrettuale Leninsky di Nizhny Novgorod e nel maggio 2022 il giudice Viktor Ushakov ha condannato il credente a 3 anni di pena sospesa. La corte d’appello ha confermato il verdetto il 1° agosto 2022.