Aggiornato: 24 giugno 2024
Nome: Sycheva Anastasiya Nikolayevna
Data di nascita: 5 maggio 1977
Stato attuale: chi ha scontato la pena principale
Articolo del Codice Penale Russo: 282.2 (2)
Frase: pena sotto forma di 2 anni di reclusione con restrizione della libertà per 6 mesi, la pena sotto forma di reclusione è considerata condizionale con un periodo di prova di 2 anni

Biografia

Anastasia Sycheva, una credente pacifica della città di Obluchye, ha combattuto per un anno per il suo diritto alla libertà di religione. Tuttavia, l'11 marzo 2021 la Corte d'Appello ha confermato la sentenza emessa a gennaio da un tribunale di grado inferiore solo a causa della sua fede in Geova Dio: 2 anni di reclusione sospesa con un periodo di prova di 2 anni e 6 mesi di restrizione della libertà.

Anastasia è nata nel 1977 nel villaggio di Teploozersk (Regione Autonoma Ebraica). Era la quarta di cinque figli della famiglia. Mio padre ha lavorato tutta la vita in un cementificio, ha avuto molti riconoscimenti come cementiere onorario. Nastya è cresciuta timida e silenziosa. Amava i libri: tutta la famiglia leggeva, i genitori instillavano nei bambini l'amore per la letteratura. Fin da piccola, la ragazza passava molto tempo a lavorare a maglia, amava cantare.

Dopo la scuola, Anastasia si è laureata in medicina e ha ricevuto la specializzazione di infermiera. Per molto tempo ha lavorato in uno studio dentistico, poi ha trovato lavoro come infermiera distrettuale in un ospedale psichiatrico.

Quando sua sorella maggiore morì di cancro all'età di 33 anni, Anastasia prese in custodia i suoi due figli piccoli, che all'epoca avevano 9 e 3 anni. "C'erano molte sfide nell'allevare i figli da sola", dice. "Ma cercai di mettere in pratica i princìpi biblici. La mamma ha minato la sua salute prendendosi cura della sorella malata ed è morta. Nello stesso anno, un mese prima, il fratello di mezzo era morto.

Anche durante l'adolescenza, Anastasia pensava alla vita e alla morte. "Ero ossessionata dal pensiero che la vita di una persona potesse finire così all'improvviso", ricorda. "Sorgeva la domanda: allora qual è il senso dell'esistenza dell'uomo sulla terra?" All'ultimo anno di scuola si interessò alla Bibbia. In esso, Anastasia ha trovato le risposte alle sue domande e ha trovato la speranza per la resurrezione dei morti alla vita sulla terra, che le ha dato la forza di sopravvivere a numerose perdite senza perdere la sua presenza di spirito.

Nel settembre 2019 è stato aperto un procedimento penale contro Anastasia in base a un articolo "estremista". Questo è stato uno shock inaspettato per lei. Nello stesso periodo, la credente ha subito un intervento chirurgico agli occhi e deve ancora prendersi cura dell'anziano padre, che ha subito un infortunio all'anca.

Tutto ciò che accadde non poté privare la credente del suo amore per la vita. Anastasia impara con entusiasmo l'inglese da sola, ama incontrare vecchi amici, fare nuove conoscenze, trascorrere del tempo nella natura, ballare e ascoltare musica, viaggiare.

Numerosi amici sostengono Anastasia nelle difficoltà. Il credente ha osservato: "Il vero amore si manifesta nelle opere. E i miei amici mi mostrano questo tipo di amore".

Casi di successo

Nella città di Obluchye si è svolto un processo: un’infermiera modesta e rispettosa della legge, Anastasia Sycheva, che ha cresciuto da sola due nipoti, è stata giudicata colpevole di estremismo per la sua fede “sbagliata” e condannata a 2 anni di libertà vigilata. Secondo l’indagine, “ha commesso azioni deliberate relative alla ripresa e alla continuazione delle attività dell’organizzazione religiosa locale dei testimoni di Geova nella città di Birobidzhan”. Nel settembre 2019 il Servizio di sicurezza federale della Federazione russa per la regione autonoma ebraica ha avviato un procedimento penale ai sensi della parte 2 dell’articolo 282.2 del codice penale della Federazione Russa. Questo è stato preceduto da intercettazioni telefoniche di conversazioni telefoniche tra credenti. Le udienze, presiedute da Olga Afanasyeva, giudice del tribunale distrettuale di Obluchensky, sono durate più di 10 mesi. L'11 marzo 2021 il tribunale regionale ha confermato il verdetto. Dopo 8 mesi, una decisione simile è stata presa dalla corte di cassazione. Nel marzo 2022, la fedina penale di Anastasia è stata cancellata.