Aggiornato: 18 aprile 2024
Nome: Svoboda Tatyana Valentinovna
Data di nascita: 2 dicembre 1959
Stato attuale: Condannato
Articolo del Codice Penale Russo: 282.2 (2), 282.2 (1.1)
Limitazioni attuali: Sospensione condizionale della pena
Frase: pena sotto forma di 5 anni di reclusione, la pena è considerata condizionale con un periodo di prova di 2 anni, con restrizione della libertà per un periodo di 1 anno e 8 mesi

Biografia

Nell'ottobre 2021, Tatyana Svoboda, una vedova che aveva perso sia il marito che il figlio, è stata perquisita d'urgenza dalle forze di sicurezza. Un procedimento penale è stato aperto contro la pensionata in base a un articolo estremista solo a causa della sua fede in Geova Dio.

Tatyana è nata nel dicembre 1959 a Komsomolsk-on-Amur. Ha vissuto in questa città per tutta la vita. Suo padre era un fabbro e sua madre lavorava come magazziniera in un asilo. Tatyana ha un fratello maggiore.

Da bambina, Tatyana amava leggere: non poteva passare davanti alla biblioteca. Dopo la scuola, si è diplomata in una scuola tecnica e ha ricevuto la professione di merchandiser.

Tatyana ha lavorato come magazziniere nel commercio per 10 anni e come responsabile del magazzino in un'impresa edile per 30 anni. Ora è in pensione. Le piace viaggiare e visitare luoghi pittoreschi della Russia.

Nel 2001 Tatiana decide di intraprendere il cammino cristiano. Dopo aver letto la Bibbia, rimase colpita dalla chiarezza e dalla coerenza dei suoi insegnamenti.

Il procedimento penale ha influito sulla salute di Tatyana. Il credente dice: "C'erano preoccupazioni, per questo non riuscivo a mangiare e dormire".

I parenti di Tatyana sono indignati per l'incriminazione di una donna pacifica.

Casi di successo

Nel settembre 2021, il Comitato investigativo ha aperto un procedimento penale per sospetta partecipazione ad attività estremiste nei confronti della pacifica pensionata Tatiana Svoboda. Nell’ottobre 2021, lei, così come Yelena Nesterova e Tatiana Bondarenko, sono state perquisite. 10 mesi dopo, nell’agosto 2022, Nesterova e Bondarenko sono stati accusati contemporaneamente ai sensi di due parti dell’articolo 282.2 del codice penale della Federazione Russa. Il caso menziona una donna che i credenti avrebbero persuaso a partecipare ad attività estremiste: leggevano la Bibbia con lei e parlavano di argomenti spirituali. Nel novembre 2022 il caso è andato in tribunale e nel marzo dell’anno successivo le donne sono state condannate a 5 anni di pena sospesa con un periodo di prova di 2 anni. La corte d’appello si è detta d’accordo con questa decisione, ma ha aggiunto 1 anno e 8 mesi di restrizione della libertà.