Aggiornato: 20 giugno 2024
Nome: Suvorov Vladimir Nikolayevich
Data di nascita: 5 gennaio 1946
Stato attuale: persona condannata
Articolo del Codice Penale Russo: 282.2 (1)
Limitazioni attuali: Sospensione condizionale della pena
Frase: pena sotto forma di reclusione per un periodo di 6 anni, con privazione del diritto di impegnarsi in attività legate alla leadership e alla partecipazione al lavoro di organizzazioni religiose per un periodo di 5 anni; La pena detentiva si considera sospesa con un periodo di prova di 4 anni

Biografia

Il 16 gennaio 2020, a Chelyabinsk, è stato aperto un procedimento penale contro un credente pacifico di 74 anni, l'ex artista Vladimir Suvorov. Fu accusato di aver organizzato servizi di culto che consistevano nel cantare canzoni, pregare e parlare della Bibbia.

Vladimir è nato nel gennaio 1946 a Chelyabinsk. Sua madre lo ha cresciuto da sola. Fin dall'infanzia è stato professionalmente appassionato di sci. All'età di 17 anni trovò lavoro in una fabbrica come tornitore. Ma il suo cuore gravitava verso il teatro. Superando la costrizione e la schiavitù, Vladimir divenne il solista principale del teatro popolare della pantomima "Maschere". Si è esibito in Russia e all'estero.

Più tardi, dopo essersi laureato all'Università del Marxismo-Leninismo, Vladimir lavorò come vicedirettore presso il Palazzo della Cultura dei Ferrovieri. Nel tempo libero, Vladimir ama comporre canzoni ed eseguirle con la chitarra.

Nel 1973, Vladimir sposò Valentina. La coppia ebbe un figlio, Igor. Nel 2014 una famiglia molto unita ha subito una tragedia: Igor è morto per una grave malattia, ha lasciato una moglie e una figlia. La coppia non ha avuto il tempo di allontanarsi da una disgrazia, poiché ne hanno subita un'altra. Il 5 dicembre 2019, Valentina, 71 anni, è stata accusata in un procedimento penale per la sua fede. La salute di Vladimir peggiorò bruscamente. Su richiesta del cardiologo, è stato ricoverato in ospedale.

Vladimir ha scelto la via cristiana per se stesso nel 1993, volendo seguire l'esempio di Gesù descritto nella Bibbia. A lui si unirono la moglie e il figlio. 27 anni dopo, ha dovuto difendere le sue convinzioni pacifiche in tribunale. Il 1° luglio 2021, Oksana Mitina, giudice del tribunale distrettuale Metallurgichesky di Chelyabinsk, ha dichiarato l'anziano credente colpevole di aver organizzato le attività di un'organizzazione vietata. Ha condannato Vladimir Suvorov a 6 anni di reclusione con sospensione condizionale.

Casi di successo

L’ex attore teatrale Vladimir Suvorov, dopo la moglie Valentina, ha affrontato la persecuzione da parte delle autorità a causa delle sue opinioni religiose. Nel gennaio 2020, Aleksandr Chepenko, investigatore per casi particolarmente importanti della Direzione investigativa del Comitato investigativo per la regione di Chelyabinsk, ha aperto un procedimento penale contro un uomo anziano. Vedeva nelle azioni di Vladimir una violazione del Patto Internazionale sui Diritti Civili e Politici del 1966, poiché egli “organizzò l’attività di predicazione”. Le conversazioni con le persone su Dio, lo svolgimento di servizi di culto, il canto e la preghiera sono stati considerati dall’indagine come l’organizzazione di attività estremiste, e la presenza di letteratura in forma elettronica è stata dichiarata “misure di cospirazione”. Dall’ottobre 2020, il caso è stato esaminato da Oksana Mitina, giudice del tribunale distrettuale Metallurgichesky di Chelyabinsk. Il pubblico ministero ha chiesto 7 anni di carcere per l’anziano credente. Il 1° luglio 2021 il tribunale ha condannato il pensionato 75enne a 6 anni di reclusione con sospensione condizionale. Nell’ottobre 2021, il tribunale regionale di Chelyabinsk ha confermato la sospensione condizionale della pena inflitta a Vladimir Suvorov.