Aggiornato: 27 maggio 2024
Nome: Stepanov Nikolay Aleksandrovich
Data di nascita: 13 aprile 1974
Stato attuale: persona condannata
Articolo del Codice Penale Russo: 282.2 (1)
Tempo trascorso in prigione: 4 Giorni nel centro di permanenza temporanea, 300 Giorni nel centro di detenzione preventiva, 43 Giorni Agli arresti domiciliari
Limitazioni attuali: Sospensione condizionale della pena
Frase: pena sotto forma di reclusione per un periodo di 4 anni, con privazione del diritto di impegnarsi in attività di leadership in associazioni pubbliche per un periodo di 3 anni, con restrizione della libertà per un periodo di 1 anno, una pena detentiva è considerata condizionale con un periodo di prova di 4 anni
Attualmente trattenuto a: Detention Center No. 2 in Vologda Region
Indirizzo per la corrispondenza: Stepanov Nikolay Aleksandrovich, born 1974, SIZO No. 2 in Vologda Region, ul. Trudovaya, 2, g. Vologda, Vologda Region, Russia, 160019

Biografia

Nikolay Stepanov è stato accusato in un procedimento penale di estremismo solo a causa della sua fede nel 2019. Nell'autunno del 2022, il tribunale lo ha dichiarato colpevole e lo ha condannato a 4 anni di carcere.

Nikolay è nato nel 1974 a Vologda. Ha due sorelle minori. La madre non è più in vita. Da bambino, Nikolay era appassionato di sci. Dopo la scuola, ha ricevuto la specialità di tornitore. Dopo aver prestato servizio nell'esercito, ha lavorato di professione, per qualche tempo si è occupato di decorare appartamenti.

Da bambino, Nikolay era appassionato di sci. Dopo la scuola, ha ricevuto la specialità di tornitore. Dopo aver prestato servizio nell'esercito, ha lavorato di professione, per qualche tempo si è occupato di decorare appartamenti.

Secondo lo stesso Nikolaj, era ateo, ma pensava a quanto fosse complesso il corpo umano. A metà degli anni '90 Nikolaj conobbe Alla, e lei gli parlò della conoscenza biblica che aveva recentemente acquisito con l'aiuto di sua madre. I giovani erano convinti dell'esistenza di Dio e decisero di intraprendere la via cristiana.

Nel 1997, Nikolay e Alla si sono sposati. Hanno cresciuto il loro figlio Vjačeslav. La famiglia ama campeggiare insieme nella natura, pescare e sciare in inverno. Alla si prende cura del giardino con piacere.

I parenti di Nikolay, compreso suo padre, sono smarriti a causa di ciò che è accaduto a un credente pacifico. Nikolay è conosciuto come una persona accondiscendente e padrona di sé, sempre pronta ad aiutare gli altri. Egli stesso sottolineò in tribunale: "Da quando sono diventato cristiano, il senso della mia vita è stato quello di piacere a Dio, il cui nome è Geova, e di aiutare le persone a riconoscerlo. Ciò che mi viene accusato di attribuire a cattive motivazioni è completamente in contrasto sia con le credenze della mia religione che con il mio io interiore".

Casi di successo

Nel dicembre 2019 il Comitato investigativo della Federazione Russa ha aperto un procedimento penale contro due testimoni di Geova di Vologda. Lo stesso giorno sono state perquisite le case di diversi credenti, Yuriy Baranov e Nikolay Stepanov sono stati arrestati. Yuriy ha trascorso un giorno nel centro di detenzione temporanea e quasi 3 mesi agli arresti domiciliari, e dopo 4 giorni nella struttura di detenzione temporanea, Nikolay è stato collocato in un centro di detenzione preventiva, dove ha trascorso circa 8 mesi, e poi agli arresti domiciliari per 43 giorni. I fedeli sono stati accusati di aver organizzato le attività di un’organizzazione estremista. Secondo l’indagine, le loro azioni criminali si sono espresse “nella convocazione di riunioni, nell’organizzazione di discorsi e servizi religiosi”. Nel gennaio 2022, il caso è andato in tribunale. A settembre, Baranov è stato condannato a 4 anni di libertà vigilata e Stepanov è stato condannato a 4 anni di reclusione in una colonia penale. L’appello ha commutato la condanna di Stepanov, sostituendo questa pena con una sospesa. La condanna di Baranov è rimasta invariata.