Aggiornato: 19 aprile 2024
Nome: Popkova Yuliya Yuriyevna
Data di nascita: 17 dicembre 1978
Stato attuale: Condannato
Articolo del Codice Penale Russo: 282.2 (1)
Trattenuto in custodia cautelare: 1 Giorno nel centro di permanenza temporanea, 36 Giorni nel centro di detenzione preventiva, 63 Giorni Agli arresti domiciliari
Limitazioni attuali: Sospensione condizionale della pena
Frase: условно (2 anni e 6 mesi)

Biografia

La vita di Yuliya Popkova non è stata facile fin dall'infanzia. È cresciuta in una famiglia incompleta e disfunzionale. La mamma è morta prematuramente, quindi le fragili spalle della ragazza si sono prese cura della sorella minore autistica fino alla sua morte nel 2009. Nell'aprile 2021 Yuliya ha affrontato un'altra dura prova: a causa della sua fede in Geova, è finita in un centro di detenzione preventiva.

Yuliya è nata nella città di Bogoroditsk (regione di Tula) nel dicembre 1978. Aveva una sorella minore, un fratellastro e una sorella. Da bambina amava disegnare, era attivamente coinvolta nello sport: pallavolo, basket, giocava per la squadra della scuola. Amava leggere, soprattutto i classici russi, le piaceva imparare qualcosa di nuovo.

Dopo aver studiato per diventare ragioniere, Yuliya ha lavorato come sarta, operatrice di sfogliatrice in una pasticceria, tomaia di scarpe in una fabbrica e tata in un asilo. I bambini la amavano molto, e la direzione chiedeva spesso aiuto come grafica di talento. Recentemente ha lavorato in un'impresa di pulizie, dove si è affermata come un'impiegata dignitosa, responsabile e precisa.

Come prima, Yuliya ama leggere, ascoltare audiolibri, andare in bicicletta, giocare a tennis e fare pilates. Le piace passare il tempo con i suoi amici nella natura.

Yuliya non ha mai avuto una famiglia amorevole, non sentiva la cura dei genitori, quindi non riusciva a credere che qualcuno potesse davvero amarla e apprezzarla. La conoscenza biblica del Creatore le sciolse il cuore e le aiutò a trovare le risposte alle sue domande sul significato della vita. Nel 1999 è diventata cristiana.

Il procedimento penale ha avuto un impatto negativo sulla salute di Yuliya. Gli amici sono preoccupati e preoccupati per lei, perché non capiscono perché una persona perbene e onesta, sempre pronta ad aiutare, venga accusata di estremismo.

Casi di successo

Nell’aprile 2021 le forze di sicurezza hanno perquisito 17 indirizzi di testimoni di Geova a Tula e Kireevsk. Nel marzo dello stesso anno, l’FSB ha aperto un procedimento penale contro Gurami Labadze, Yevgeny Godunov, Angela Putivskaya e Yulia Popkova con l’accusa di estremismo. L’inchiesta ha considerato un crimine “organizzare discorsi religiosi” e “svolgere attività di predicazione”. Dopo perquisizioni e interrogatori, Gurami è stato posto agli arresti domiciliari e Angela, Yulia e Yevgeniy sono stati messi in un centro di detenzione preventiva. Un mese dopo, anche loro sono stati messi agli arresti domiciliari. Più tardi, tutti sono stati sostituiti da una misura di moderazione sul proprio riconoscimento. Il caso è arrivato in tribunale nell’aprile 2023 e a novembre il tribunale ha emesso una sentenza: Godunov e Labadze - 6 anni e 6 mesi di reclusione sospesa, Putivskaya e Popkova - 2 anni e 6 mesi di libertà vigilata.