Aggiornato: 24 giugno 2024
Nome: Plotnikov Yevgeniy Viktorovich
Data di nascita: 17 maggio 1982
Stato attuale: accusato
Articolo del Codice Penale Russo: 282.2 (1), 282.2 (2)
Tempo trascorso in prigione: 2 Giorni nel centro di permanenza temporanea, 117 Giorni nel centro di detenzione preventiva, 56 Giorni Agli arresti domiciliari
Limitazioni attuali: Divieto di determinate azioni

Biografia

Nell'aprile 2022, Yevgeniy Plotnikov, un residente civile di Yoshkar-Ola, è stato sottoposto a procedimento penale solo a causa delle sue convinzioni: le forze di sicurezza hanno invaso aggressivamente il credente. Dopo una perquisizione, è stato arrestato e mandato in un centro di detenzione preventiva.

Yevgeniy è nato nel 1982 nel villaggio di Dalniy (Territorio dell'Altaj). Ha un fratello maggiore. I loro genitori sono in pensione. Da bambino, Evgenij amava modellare e disegnare con l'argilla.

Dopo la scuola, Evgenij acquisì la professione di elettricista di quarta categoria. Ha lavorato nel centro di comunicazione e radionavigazione di Surgut. In seguito ha lavorato come guardiano in servizio presso il Centro per l'Educazione Umanitaria, oltre che nell'edilizia.

Nel tempo libero, Evgenij, come nell'infanzia, ama disegnare e scolpire. Fa anche escursioni in montagna e snowboard.

Nel 2001, Evgenij, seguendo l'esempio di sua madre, decise di diventare cristiano. A causa delle sue convinzioni pacifiste, non voleva imparare a combattere, così chiese l'opportunità di fare un servizio civile alternativo, che non gli fu mai concesso a causa dei frequenti spostamenti: condusse uno stile di vita attivo e visitò Surgut, Shadrinsk, Khanty-Mansiysk e molte altre città.

La persecuzione penale per la fede è fonte di preoccupazione per la madre e il fratello di Evgenij, che vivono lontani dal centro di detenzione preventiva e non possono visitarlo.

Casi di successo

Nell’aprile 2022 l’FSB ha aperto un procedimento penale contro i Testimoni di Geova di Yoshkar-Ola. Sono state effettuate perquisizioni in nove indirizzi e le forze dell’ordine hanno usato la forza contro uno dei credenti, Yevgeny Plotnikov. È stato arrestato e successivamente collocato in un centro di detenzione preventiva. Nell’agosto 2022, Yevgeniy è stato posto agli arresti domiciliari e a ottobre gli è stato vietato di compiere determinate azioni. Dal dicembre dello stesso anno, l’investigatore dell’FSB ha iniziato a coinvolgere altri residenti della città come imputati: Sergey Kulikov e suo figlio Alexei, Eduard Kapitonov e suo figlio Ilya, Igor Alekseev, Vladimir Usenko e Denis Petrov. L’investigatore considerava la loro confessione di fede come azioni di natura estremista. Ai credenti fu ordinato di non lasciare il luogo.