Aggiornato: 22 luglio 2024
Nome: Parkova Galina Vasiliyevna
Data di nascita: 3 novembre 1970
Stato attuale: chi ha scontato la pena principale
Articolo del Codice Penale Russo: 282.2 (2)
Frase: pena sotto forma di 2 anni e 3 mesi di reclusione senza restrizione della libertà; La pena detentiva è considerata condizionale con un periodo di prova di 2 anni e 3 mesi

Biografia

Nel 2019, a Rostov sul Don, sono stati aperti procedimenti penali contro Alexander e Galina Parkov. Il 26 gennaio 2021, il tribunale ha condannato Galina a 2 anni e 3 mesi di libertà vigilata. Il 22 marzo, l'istanza d'appello ha confermato il verdetto.

Galina è nata nel 1970 nella città di Kaltan, nella regione di Kemerovo. La sua infanzia è stata difficile: ha bevuto l'ingiustizia e la violenza nella sua famiglia, ha lavorato duramente in giardino, si è presa cura del bestiame, si è presa cura dei suoi tre fratelli e sorelle più piccoli. Nonostante tutto questo, Galina era una bambina creativa: amava cantare e disegnare. Ma a causa della violenza domestica in corso, all'età di 13 anni, ha deciso di lasciare casa e si è iscritta a un college pedagogico. Recentemente ha lavorato come tutor di lingua cinese.

Nel 1990, Galina ha incontrato il suo futuro marito Alexander, e nello stesso anno si sono sposati. Hanno tre figlie e due nipoti. A causa di problemi di salute, tutta la famiglia decise di trasferirsi nella città di Rostov sul Don. Prima di allora, abbiamo vissuto a Ekaterinburg per un anno.

Fin dall'infanzia, Galina ha lottato con la sensazione di inutilità e inutilità, e un grande sostegno per lei è stata la consapevolezza che Dio si prende cura di tutti e che il segreto della felicità familiare sta nell'applicazione delle Sue leggi nella sua vita. I consigli biblici sono stati di grande aiuto nell'educazione dei figli.

Il procedimento penale contro Aleksandr è stato aperto il 20 maggio 2019 e lo stesso giorno è stato inviato in un centro di detenzione preventiva. Pochi giorni dopo, il 6 giugno, è stato aperto un caso separato contro la stessa Galina. È costretta a fare lavori saltuari per mantenersi e aiutare il marito in prigione. Ho dovuto lasciare il mio precedente lavoro, poiché la carta di credito su cui era stato trasferito lo stipendio era bloccata. I parenti si chiedono perché la madre, la nonna e la figlia siano state etichettate come estremiste.

Casi di successo

Galina Parkova, un’insegnante di cinese di Rostov sul Don, seguì il marito sotto il giogo dell’accusa penale. Le adunanze pacifiche, durante le quali parlava della Bibbia con gli amici, sono state scambiate per estremismo dalla Direzione investigativa principale del Comitato investigativo della Federazione Russa. Il 6 giugno 2019 è stato aperto un procedimento penale nei suoi confronti ai sensi della parte 2 dell’articolo 282.2 del codice penale della Federazione Russa. Galina trascorse più di un mese con l’obbligo di non andarsene. L’accusa si basava, tra l’altro, sulla testimonianza di una testimone segreta che aveva visto l’imputata solo due volte e aveva parlato con lei di argomenti estranei agli insegnamenti dei testimoni di Geova. Nell’ottobre 2020, il caso è andato in tribunale. Il pubblico ministero ha chiesto una pena sospesa di 3 anni per il credente. Nel gennaio 2021, un giudice ha condannato Parkova a 2 anni e 3 mesi di libertà vigilata. Nel marzo 2021, l’istanza d’appello ha confermato il verdetto e a dicembre la corte di cassazione ha approvato questa decisione. Galina ha scontato la sua pena principale il 26 aprile 2023.