Aggiornato: 24 giugno 2024
Nome: Naymushin Sergey Ilich
Data di nascita: 24 aprile 1984
Stato attuale: accusato
Articolo del Codice Penale Russo: 282.2 (1)
Limitazioni attuali: Accordo di riconoscimento

Biografia

Sergey Naymushin, un Testimone di Geova della Repubblica di Mari El, ha scoperto il procedimento penale avviato contro di lui quando le forze di sicurezza hanno perquisito la sua casa.

Sergey è nato nell'aprile del 1984 nella città di Yoshkar-Ola. Da bambino era appassionato di vari sport, soprattutto amava giocare a calcio. Dopo la scuola, si è formato come meccanico e ha lavorato in vari servizi automobilistici, poi come autista di autobus interurbani. In seguito, Sergey ha conseguito un'istruzione superiore in economia. Gli piace ancora fare sport, soprattutto gli piace andare in piscina.

Fin dall'infanzia sua madre ha instillato in Sergej alti valori morali. Quando nel 1995 furono invitati a un'adunanza dei testimoni di Geova, accettarono di buon grado e cominciarono a studiare la Bibbia con entusiasmo. Ben presto divennero entrambi testimoni di Geova.

Parenti e amici sono preoccupati per Sergey e non capiscono perché sia perseguito.

Casi di successo

Nell’aprile 2022 l’FSB ha aperto un procedimento penale contro i Testimoni di Geova di Yoshkar-Ola. Sono state effettuate perquisizioni in nove indirizzi e le forze dell’ordine hanno usato la forza contro uno dei credenti, Yevgeny Plotnikov. È stato arrestato e successivamente collocato in un centro di detenzione preventiva. Nell’agosto 2022, Yevgeniy è stato posto agli arresti domiciliari e a ottobre gli è stato vietato di compiere determinate azioni. Dal dicembre dello stesso anno, l’investigatore dell’FSB ha iniziato a coinvolgere altri residenti della città come imputati: Sergey Kulikov e suo figlio Alexei, Eduard Kapitonov e suo figlio Ilya, Igor Alekseev, Vladimir Usenko e Denis Petrov. L’investigatore considerava la loro confessione di fede come azioni di natura estremista. Ai credenti fu ordinato di non lasciare il luogo.