Aggiornato: 12 luglio 2024
Nome: Morozov Maksim Yevgeniyevich
Data di nascita: 6 agosto 1983
Stato attuale: chi ha scontato la pena principale
Articolo del Codice Penale Russo: 282.2 (2)
Tempo trascorso in prigione: 1 Giorno nel centro di permanenza temporanea, 739 Giorni nel centro di detenzione preventiva
Frase: pena sotto forma di reclusione per un periodo di 3 anni con restrizione della libertà per 6 mesi, liberazione dalla pena sotto forma di reclusione in relazione al servizio effettivo

Biografia

Nell'agosto 2021, il credente pacifico Maksim Morozov è stato mandato in prigione. Per le sue convinzioni religiose, è stato incriminato in base a un articolo estremista. Nell'agosto 2023, il tribunale lo ha condannato a 3 anni di carcere, che considerava scontati, e il credente è stato rilasciato.

Maksim è nato nell'agosto del 1983 a Volgograd. Ha una sorella maggiore. Da bambino, il ragazzo era interessato alla tecnologia, in particolare al dispositivo di una bicicletta, un motorino e un'auto. Era anche appassionato di nuoto e pasticceria.

Dopo la scuola, Maxim è entrato alla Scuola Tecnica Medica e Ambientale di Volgograd, dove ha conseguito la specializzazione di tecnico della ristorazione. Successivamente, ha prestato servizio nell'esercito, nelle truppe paracadutiste, ha partecipato alla seconda campagna cecena. Poi si è occupato di trasporto merci a lunga distanza. Oltre alla sua città natale, visse a Mednogorsk e Tolyatti, così come nella regione di Leningrado.

Maksim prese la decisione consapevole di diventare testimone di Geova all'età di 26 anni. I suoi genitori e sua sorella condividono il suo punto di vista sulla vita.

Maxim ama viaggiare, sciare e andare in bicicletta. Durante la pandemia di coronavirus, ha avuto un nuovo hobby: il disegno.

I genitori e i parenti di Maksim considerano ingiustificato il suo procedimento penale: "Tale ingiustizia scoraggia e ti toglie il terreno da sotto i piedi".

Casi di successo

Nell’aprile 2021, il Comitato investigativo ha aperto un procedimento penale contro Yuriy Usanov. Il giorno dopo, la sua casa è stata perquisita e poi messa in un centro di detenzione preventiva ad Anzhero-Sudzhensk. Nell’agosto dello stesso anno, Maksim Morozov fu arrestato a Tolyatti. In seguito è stato portato nello stesso centro di detenzione preventiva. Secondo l’indagine, i credenti “hanno organizzato le attività di un’organizzazione religiosa vietata convocando e tenendo riunioni dei suoi membri e tenendo conversazioni attraverso il programma informatico Zoom”. Nel settembre 2021, Yuriy Usanov ha registrato il suo matrimonio con la moglie Irina proprio nel centro di detenzione preventiva. Il caso è arrivato in tribunale nel marzo 2022. Ad ogni adunanza, i credenti venivano portati in un carro di risaia per 70 km solo andata. Nell’agosto 2023, l’articolo dell’accusa è stato modificato in partecipazione alle attività di un’organizzazione estremista. Presto il giudice annunciò il verdetto: 3 anni in una colonia a regime generale, che considerava serviva e liberava i credenti verso la libertà.