Aggiornato: 21 maggio 2024
Nome: Kupriyanov Aleksey
Data di nascita: 12 luglio 1973
Stato attuale: chi ha scontato la pena principale
Articolo del Codice Penale Russo: 282.2 (2)
Tempo trascorso in prigione: 1 Giorno nel centro di permanenza temporanea, 133 Giorni nel centro di detenzione preventiva, 214 Giorni Agli arresti domiciliari
Frase: pena sotto forma di reclusione per 1 anno con il servizio in una colonia correzionale di regime generale, con restrizione della libertà per un periodo di 6 mesi, la liberazione dall'esecuzione della pena principale in relazione al suo effettivo servizio

Biografia

Le forze di sicurezza si sono recate a casa di Aleksey Kupriyanov due volte, a febbraio e luglio 2021. Dopo la perquisizione di luglio, il pacifico credente è stato arrestato. È finito in carcere solo a causa delle sue condanne. La madre di Aleksey, una persona disabile del gruppo II, è rimasta senza il necessario sostegno di suo figlio dopo l'ictus. A causa delle preoccupazioni, le sue condizioni sono peggiorate in modo critico.

Aleksey è nato nel 1973 a Kovrov (regione di Vladimir). È cresciuto in una famiglia molto unita. Suo padre andava spesso a pescare, andare in barca e andare in bicicletta. Fin dall'infanzia, Aleksey amava leggere libri, a volte leggendoli fino a tarda notte. Era anche appassionato di collezionismo di francobolli, era impegnato nelle arti marziali.

Aleksey si è laureato all'Accademia Tessile di Ivanovo, dove ha acquisito la professione di ingegnere-economista. In seguito ha lavorato per 3 anni presso l'istituto come insegnante di economia e diritto, poi per 12 anni presso l'ispettorato fiscale. Negli ultimi 10 anni ha lavorato come imprenditore individuale nel campo dei servizi di contabilità. Quando Aleksey è stato collocato in un centro di detenzione preventiva, è diventato impossibile adempiere ai suoi obblighi nei confronti dei clienti, il che ha portato alla risoluzione dei contratti di lavoro.

Una volta sul treno, Aleksey iniziò una lunga e affascinante conversazione con il suo compagno di viaggio, che si rivelò essere un testimone di Geova. Ciò che udì spinse Aleksey a riflettere più profondamente su quanto saggiamente il Creatore avesse creato tutto ciò che esiste. Iniziò uno studio biblico. Nello studio delle Sacre Scritture, la sua futura moglie Yelena lo raggiunse più tardi. La promessa biblica di restaurare il paradiso sulla terra spinse i giovani a diventare cristiani nel 1994.

Nel 1993 Aleksey e Yelena si sono sposati. Dopo 5 anni, la coppia con il loro figlio piccolo si trasferì a Kovrov per prendersi cura dei genitori gravemente malati di Aleksey. Nel 2012 suo padre è morto dopo una grave malattia. Una madre anziana colpita da ictus ha bisogno di cure speciali costanti.

La coppia ama viaggiare in auto, è appassionata di passeggiate scandinave. Yelena è anche appassionata di cucito, di professione è ingegnere-tecnologa di capi d'abbigliamento.

Parenti e amici, vicini di casa e colleghi di lavoro conoscono Aleksey come una persona responsabile e rispettosa della legge. Sono convinti che le accuse contro di lui non abbiano nulla a che fare con la realtà.

Casi di successo

Le perquisizioni nella casa del contabile Alexei Kupriyanov sono avvenute due volte: a febbraio e luglio 2021. Il Comitato investigativo per la regione di Vladimir ha aperto un procedimento penale contro il credente per “partecipazione a riunioni religiose”. L’intera accusa si basa su una citazione dalla “Sacra Scrittura - Traduzione del Nuovo Mondo”, pronunciata da Kupriyanov durante la funzione. Dopo l’arresto di Aleksej, le condizioni di sua madre, una disabile del II gruppo, sono peggiorate e il credente, essendo dietro le sbarre, ha perso l’opportunità di prendersi cura di lei. Ha trascorso circa 4,5 mesi in prigione. Lì, Aleksey ha affrontato un trattamento disumano e la sua salute è stata gravemente danneggiata. Nel novembre 2021 Kupriyanov è stato posto agli arresti domiciliari. Dopo altri 7 mesi, il tribunale ha ammorbidito la sua misura preventiva con il divieto di determinate azioni. Nel settembre 2022, il caso è andato in tribunale. Nel settembre 2023, il tribunale lo ha dichiarato colpevole e lo ha condannato a una colonia penale, ma la pena è stata conteggiata come scontata durante le indagini.