Aggiornato: 27 maggio 2024
Nome: Kulikov Aleksey Sergeyevich
Data di nascita: 18 giugno 1979
Stato attuale: accusato
Articolo del Codice Penale Russo: 282.2 (1)
Limitazioni attuali: Accordo di riconoscimento

Biografia

Alla vigilia delle tanto attese vacanze, le forze di sicurezza hanno fatto irruzione in Aleksey Kulikov, padre di cinque figli, con una perquisizione. I piani della famiglia sono improvvisamente crollati, è apparsa una sensazione di incertezza e ansia. Un credente pacifico rischiò di essere processato penalmente per il suo amore per la Bibbia.

Aleksey è nato nel giugno 1979 nella città di Rostov sul Don. Suo padre ha lavorato per la maggior parte della sua vita come elettricista e sua madre come operatrice di un locale caldaie. Aleksey ha un fratello e una sorella più piccoli.

Da bambino, Aleksey ha raccolto la passione di suo padre per la fotografia e si è iscritto a un club fotografico. Al liceo si interessò alla lavorazione del legno e dopo la scuola entrò in una scuola professionale, dove acquisì la professione di fabbricante di prodotti artistici in legno.

Grazie alle conoscenze acquisite sulla struttura dell'albero, il giovane ha lavorato con successo presso un'impresa privata di falegnameria. Nel 2011 ha chiuso, Aleksey ha trovato lavoro come elettricista e da allora si occupa di manutenzione delle linee elettriche.

All'inizio degli anni '90 i genitori di Kulikov conobbero i testimoni di Geova e cominciarono a studiare la Bibbia. Aleksey ricorda: "Vedendo quante cose interessanti e utili mi dicevano i miei genitori, cominciai gradualmente a notare l'amore del nostro Creatore nelle sue promesse e nelle sue creazioni che ci circondano. In seguito, questo amore è cresciuto insieme alla conoscenza che ho iniziato a ricevere sempre più consapevolmente". Di conseguenza, Aleksey intraprese il cammino cristiano.

Aleksey ha tre figli dal suo primo matrimonio, che sono rimasti sotto la sua cura. Il figlio maggiore Dmitriy ha difeso il diritto al servizio civile alternativo e lo sta facendo nell'unità di ristorazione dell'ospedale. Appassionato di disegno, studia autonomamente la struttura di computer, telefoni e li ripara.

Nel 2014, Aleksey si è risposata. Sua moglie Lidiya condivide la sua visione della vita. Le piace intrecciare viti di carta. Insieme, i Kulikov amano collezionare immagini dai mosaici. Nel 2019 e nel 2022 sono nati altri due figli dai Kulikov.

Dopo la ricerca a metà aprile 2022, Aleksey ha iniziato a preoccuparsi per l'ipertensione e le preoccupazioni per il futuro. Ha detto: "Io e mia moglie non riusciamo ancora ad allontanarci dall'invasione della nostra casa. Nonostante tutta la cortesia delle autorità, il sedimento è rimasto a causa di un tale atteggiamento nei nostri confronti".

Casi di successo

Nell’aprile 2022 l’FSB ha aperto un procedimento penale contro i Testimoni di Geova di Yoshkar-Ola. Sono state effettuate perquisizioni in nove indirizzi e le forze dell’ordine hanno usato la forza contro uno dei credenti, Yevgeny Plotnikov. È stato arrestato e successivamente collocato in un centro di detenzione preventiva. Nell’agosto 2022, Yevgeniy è stato posto agli arresti domiciliari e a ottobre gli è stato vietato di compiere determinate azioni. Dal dicembre dello stesso anno, l’investigatore dell’FSB ha iniziato a coinvolgere altri residenti della città come imputati: Sergey Kulikov e suo figlio Alexei, Eduard Kapitonov e suo figlio Ilya, Igor Alekseev, Vladimir Usenko e Denis Petrov. L’investigatore considerava la loro confessione di fede come azioni di natura estremista. Ai credenti fu ordinato di non lasciare il luogo.