Aggiornato: 24 maggio 2024
Nome: Kobelev Sergey Aleksandrovich
Data di nascita: 2 dicembre 1975
Stato attuale: persona condannata
Articolo del Codice Penale Russo: 282.2 (1)
Limitazioni attuali: Sospensione condizionale della pena
Frase: pena sotto forma di 6 anni di reclusione, con privazione del diritto di impegnarsi in attività legate alla leadership nel lavoro di associazioni e organizzazioni religiose pubbliche per un periodo di 2 anni e 10 mesi, con limitazione della libertà per un periodo di 1 anno, la pena detentiva si considera sospesa con un periodo di prova di 5 anni

Biografia

La fede in Geova Dio diventa sempre più spesso motivo di perquisizioni e arresti di pacifici cittadini russi. Tra loro c'era Sergey Kobelev - è stato aperto un procedimento penale contro di lui e sua madre, sono stati inclusi nella lista degli estremisti di Rosfinmonitoring solo a causa della loro partecipazione a servizi di culto e parlando della Bibbia.

Sergey è nato nel 1975 nel villaggio di Kurskoye, Primorsky Krai. Ha una sorella minore. Da bambino, Sergey ha studiato in una scuola d'arte per 2 anni, e ha anche frequentato molti circoli e sezioni alla ricerca di una lezione di suo gradimento.

Dopo la scuola, Sergey ha imparato a fare l'elettricista di una rete di contatti e, dopo aver prestato servizio nell'esercito, ha trovato lavoro in una stazione ferroviaria: riparava i treni durante il cambio delle locomotive. Nel 2002 ha ottenuto un lavoro nella sua specialità, e ci lavora tuttora. La direzione apprezza molto la sua professionalità e il suo duro lavoro. Nel 2018 si è classificato al secondo posto al concorso tutto russo "Il miglior elettricista della rete di contatto" e nel maggio 2020 è stato riconosciuto come miglior ispettore delle ferrovie dell'Estremo Oriente, come è stato scritto sul giornale locale.

Nel 1997, Sergey ha sposato Lyudmila. Ebbero due figli: una femmina e un maschio. La figlia si è diplomata con lode presso la scuola, il figlio ha un buon rendimento scolastico a scuola: riceve spesso lettere e ringraziamenti. Inoltre, lo stesso Sergey e sua moglie sono stati ripetutamente notati dalla gratitudine della scuola per l'eccellente educazione del loro figlio. La famiglia ama riunirsi per incontrare gli amici, rilassarsi sul fiume o al mare e andare a sciare in inverno.

Nel 2008, il padre di Sergey ha avuto una disgrazia: ha perso una gamba in un incidente. Sergey ha portato il padre disabile a vivere con lui.

Come nella sua giovinezza, Sergey ha una varietà di interessi e hobby. Più volte all'anno va a pescare, ama nuotare in mare e tuffarsi, guardando il mondo sottomarino. In autunno, Sergey e la sua famiglia si recano nella taiga per raccogliere mirtilli rossi, mentre in inverno si dedica al tubing. Sogna di imparare lo snowboard.

Negli anni '90 Sergej conobbe gli insegnamenti della Bibbia. Rimase colpito dall'onestà e dalla sincerità delle persone che vivevano secondo le norme cristiane. Sergey imparò anche a conoscere le profezie bibliche che si adempirono fino all'ultimo dettaglio e come l'antico libro della Bibbia sopravvisse nonostante i tentativi di distruggerlo. Nel 2007 ha deciso di dedicare la sua vita al servizio di Dio ed è diventato cristiano. La moglie Lyudmila condivide la sua posizione nella vita.

Sergey racconta che le perquisizioni e l'etichetta di "criminale estremista" hanno causato stress e intensa ansia in famiglia. Si è aggiunta anche la paura del futuro, dal momento che tutti gli account di famiglia sono bloccati e persiste la minaccia di perdere il lavoro. I dipendenti sostengono Sergey e considerano le accuse contro di lui inverosimili. Parenti e amici sperano che la persecuzione per la fede finisca presto.

Casi di successo

Nel maggio 2020, l’indagine ha aperto un procedimento penale contro Yevgeny Grinenko, residente a Lesozavodsk. È stato accusato di aver organizzato le attività di una comunità estremista. Lo stesso giorno, le case di Evgenij e di altre tre famiglie sono state perquisite, e il credente stesso è stato arrestato. Due giorni dopo, è stato messo in un centro di detenzione preventiva, dove ha trascorso quasi due mesi, e poi trasferito agli arresti domiciliari. In seguito, nuovi imputati sono apparsi nel caso: Svetlana Efremova, Sergey Kobelev e sua madre Galina, il cui caso è stato successivamente separato in procedimenti separati. Nel settembre 2021, il caso di Grinenko e di altri credenti è andato in tribunale. Il caso si basava sulla testimonianza di un agente infiltrato dell’FSB, Vladislav Mrachko, che registrava segretamente le sue conversazioni sulla Bibbia con i credenti. Nel febbraio 2023, il tribunale ha concluso che i credenti erano colpevoli e li ha condannati alla seguente pena: Grinenko e Kobelev - 6 anni di reclusione sospesa ciascuno, Svetlana Efremova - 3 anni sospesi. La corte d’appello ha confermato il verdetto.