Aggiornato: 24 maggio 2024
Nome: Kazakova Tatyana Viktorovna
Data di nascita: 29 settembre 1973
Stato attuale: Imputato
Articolo del Codice Penale Russo: 282.2 (2)
Limitazioni attuali: Accordo di riconoscimento

Biografia

Le perquisizioni nelle case dei Testimoni di Geova a Vladivostok nel marzo 2023 hanno sconvolto i piani della pacifica credente Tatiana Kazakova. Il viaggio che sognava è stato annullato a causa dell'accordo di riconoscimento che doveva firmare.

Tatiana è nata nel settembre del 1973 nella città di Dalnegorsk (Territorio di Primorye). Aveva due sorelle maggiori, una delle quali è morta nel 2020. Quando Tatiana compì 2 anni, la sua famiglia si trasferì a Vladivostok.

Da bambina, Tatiana giocava a ping pong e a scacchi. Ora ama nuotare. Le piace stare all'aria aperta, viaggiare in città diverse e incontrare nuove persone. Si considera una grande appassionata di auto.

Tatiana ha una formazione professionale specializzata. Ha lavorato come sarta, consulente commerciale, cassiera, office manager in un'azienda e supply manager.

Era interessata alle domande su Dio, ma non trovava risposte. Iniziando a studiare la Bibbia con i testimoni di Geova, Tatiana imparò molto sul Creatore, sulla sua personalità e sulle sue qualità. Nel 1996 è diventata testimone di Geova.

Il figlio adulto di Tatiana condivide le credenze religiose di sua madre. Fin dalla giovane età, Konstantin ha difeso le sue idee pacifiche; Ha completato il servizio civile alternativo invece del servizio militare. Lavora nel settore della ristorazione. Nel tempo libero ama rilassarsi in riva al mare e pescare, oltre a giocare a calcio, pallavolo e basket con gli amici.

La ricerca inaspettata ha influito sulla salute di Tatiana. Secondo la credente, i suoi parenti sono indignati per il suo procedimento penale e sono perplessi.

Casi di successo

Dopo una serie di perquisizioni a Vladivostok nel marzo 2023, tre testimoni di Geova sono stati arrestati e messi in un centro di detenzione temporanea. Due giorni dopo, Yegor Pogrebnyak è stato rilasciato agli arresti domiciliari e Yuriy Byche e Sergey Novoselov sono stati mandati in un centro di detenzione preventiva. È stato aperto un procedimento penale contro i credenti in base a un articolo estremista. Più tardi, nello stesso mese, Tatiana Kazakova, Marina Roslova, Alina Tkachenko, Anastasia Dyldina ed Elena Romanova sono diventate imputate nel caso. E a dicembre, dopo nuove perquisizioni, Kirill Chekolayev è stato arrestato e messo in un centro di detenzione preventiva. Trascorse circa 5 mesi in prigione e Novoselov e Byche trascorsero quasi un anno. Tutti e tre sono stati rilasciati con il divieto di alcune azioni.