Aggiornato: 13 giugno 2024
Nome: Filippov Vladimir Viktorovich
Data di nascita: 24 marzo 1943
Stato attuale: persona condannata
Articolo del Codice Penale Russo: 282.2 (1)
Limitazioni attuali: Sospensione condizionale della pena
Frase: pena sotto forma di 6 anni di reclusione con privazione del diritto di impegnarsi in attività legate alla partecipazione a organizzazioni pubbliche per un periodo di 3 anni e con restrizione della libertà per un periodo di 1 anno; La pena detentiva si considera sospesa con un periodo di prova di 4 anni

Biografia

Nel marzo 2021 Vladimir Filippov, 77 anni, è stato condannato a 6 anni con sospensione condizionale della pena a motivo della sua fede in Geova Dio. Questo è stato preceduto da perquisizioni e da un lungo procedimento penale nei confronti di un tranquillo pensionato.

Vladimir è nato nel 1943 nel villaggio di Oktyabrsky (regione di Novosibirsk). Suo padre morì al fronte nello stesso anno, prima ancora della nascita di suo figlio. La mamma lavorava come operaia in una fattoria statale. Il fratello maggiore di Vladimir, Venediy (nato nel 1941), vive in Ucraina.

Gli anni scolastici di Vladimir furono trascorsi in Estremo Oriente. Era attivamente impegnato nello sci, era appassionato di bandy ed era un membro della squadra nazionale del distretto di Krasnozersky. La pesca era un'occupazione per l'anima, che Vladimir ama ancora oggi.

Nel 1961, Vladimir entrò nella Scuola di Artiglieria di Tomsk. Si laureò nel 1964 e con il grado di tenente fu inviato a prestare servizio nel villaggio di Razdolnoye. Qui incontrò la sua futura moglie Ljubov. Si sposarono nel 1967. Lyubov è una sarta di professione. A causa dei frequenti traslochi del marito, ha dovuto lavorare in varie specialità. Ha sempre sostenuto il marito, ha partecipato con lui a tutti gli eventi sociali. Nel tempo libero si dedicava alla danza.

Successivamente, il servizio di Vladimir si svolse nel villaggio di Scutari (Primorsky Krai), nella città di Lipsia (Germania), nel villaggio di Priamursky (Regione Autonoma Ebraica). Dopo 27 anni di servizio militare, Vladimir andò in pensione. Successivamente, ha lavorato nel Comitato Esecutivo del Distretto Frunzensky di Vladivostok.

Nel 1994 la moglie di Vladimir cominciò a studiare la Bibbia. Quando suo marito si unì a lei in questo, entrambi si convinsero che quel libro era la Parola di Dio. Ciò che impararono insieme dalla Bibbia rafforzò la loro fede in Dio e in Gesù Cristo. Nel 1995 entrambi divennero testimoni di Geova.

Ora la coppia vive nel villaggio di Razdolnoye. Si sono trasferiti qui per aiutare i loro compagni di fede e per prendersi cura della sorella di Ljubov, che ha 11 anni più di lei. La figlia della coppia, Elena, vive dall'altra parte del paese. Vladimir e Ljubov affrontano da soli tutte le faccende domestiche, compreso il giardino. Lyubov ama anche coltivare fiori in casa. Vladimir è già in pensione. Ama passare il tempo con gli amici, spesso pescando con sua moglie.

Nel gennaio 2020, la casa di Vladimir Filippov è stata perquisita per la terza volta. Durante la prima perquisizione, Lyubov è stato sottoposto a un trattamento brutale da parte degli agenti dell'FSB e Vladimir è stato schiaffeggiato in faccia dalle forze di sicurezza. L'azione penale ha compromesso la salute dell'anziana coppia. Le numerose malattie croniche di Lyubov peggiorarono.

Casi di successo

Nel piccolo villaggio di Razdolnoye, nell’Estremo Oriente, diversi pensionati si sono trovati improvvisamente sotto i riflettori del Comitato d’inchiesta perché professano la religione dei testimoni di Geova. Nel 2017, l’allora 74enne Vladimir Filippov, ex militare di carriera, parlò della sua fede con un certo B.N. Ulyankin, che descrisse un interesse per la Bibbia. Da allora, il credente è stato messo sotto sorveglianza, perquisito tre volte (anche senza un ordine del tribunale) e persino picchiato. A causa dello stress, la moglie di Vladimir soffriva di attacchi di ipertensione. Nel maggio 2020 il caso è stato deferito al tribunale e a dicembre le udienze sono giunte al traguardo: il pubblico ministero ha raccomandato al tribunale di condannare il pensionato a 6,5 anni di carcere. Il 15 marzo 2021, il giudice del tribunale distrettuale Nadezhdinskiy del territorio di Primorsky, Diana Merzlyakova, ha condannato il credente a 6 anni di reclusione sospesa con un periodo di libertà vigilata di 4 anni e con restrizione della libertà per 1 anno. Il tribunale regionale di Primorsky ha confermato il verdetto.