Aggiornato: 14 giugno 2024
Nome: Chausova Oksana Borisovna
Data di nascita: 18 giugno 1986
Stato attuale: Imputato
Articolo del Codice Penale Russo: 282.2 (2)
Trattenuto in custodia cautelare: 2 Giorni nel centro di permanenza temporanea, 202 Giorni Agli arresti domiciliari
Limitazioni attuali: Divieto di determinate azioni

Biografia

Nell'agosto 2023 Oksana Chausova, insieme al marito Dmitriy, è stata processata solo perché crede in Geova Dio. Dopo la perquisizione, le forze dell'ordine hanno messo Oksana agli arresti domiciliari e suo marito è stato messo in un centro di detenzione preventiva.

Oksana è nata nel giugno del 1986 nella città di Shu (Kazakistan). Quando la ragazza aveva 13 anni, suo padre morì. È stata cresciuta dalla madre e dal patrigno.

Oksana ha trascorso la sua giovinezza nella regione di Kursk. Lì si è laureata in medicina con una laurea in infermieristica. Negli ultimi anni ha lavorato come maestra di manicure e pedicure.

Oksana si è sposata nel 2012, nello stesso periodo si è trasferita a Kursk. Suo marito, Dmitry, è un saldatore di professione e ama la viticoltura.

Grazie ai suoi nonni credenti, Oksana conosceva la Bibbia fin dall'infanzia e, quando è cresciuta, ha iniziato a pensare seriamente a quale fosse il significato della vita, se la giustizia sarebbe stata ripristinata in tutto il mondo. Trovò le risposte alle sue domande nelle pagine della Bibbia e la sua fiducia in questo libro e in Dio aumentò. Nel 2014, Oksana e suo marito hanno intrapreso il cammino cristiano.

Di fronte all'accusa penale, Oksana ha perso il lavoro e ha iniziato ad avere seri problemi di salute. I suoi parenti non capiscono come nella società moderna una persona possa soffrire solo a causa delle sue opinioni religiose.

Casi di successo

Nell’agosto 2023 le case dei testimoni di Geova sono state perquisite a Kursk. Un investigatore dell’FSB ha aperto un procedimento penale contro Nikolay Kupriyanskiy e i coniugi Dmitriy e Oksana Chausov. Sono stati accusati di aver organizzato le attività di una comunità estremista e di avervi partecipato. Dmitriy è stato mandato in un centro di detenzione preventiva, e in seguito, insieme a Nikolay e Oksana, sono stati messi agli arresti domiciliari.