Aggiornato: 14 giugno 2024
Nome: Alekseyev Igor Valeriyevich
Data di nascita: 3 luglio 1977
Stato attuale: accusato
Articolo del Codice Penale Russo: 282.2 (1)
Limitazioni attuali: Accordo di riconoscimento

Biografia

Nell'aprile 2022, Igor Alekseyev, un pacifico residente di Yoshkar-Ola, è diventato imputato in un procedimento penale solo a causa delle sue opinioni religiose. Le forze dell'ordine consideravano la conversazione biblica tra amici come l'organizzazione dell'attività di un'organizzazione estremista.

Igor è nato nel 1977 nel villaggio di Arzebelyak (Mari El). Ha una sorella minore. Il padre non è più in vita e la madre è in pensione. In gioventù, Igor amava sciare. Per la sua formazione professionale si è formato in 3 professioni: autista, elettricista e muratore. Lavora come muratore. Nel suo tempo libero, Igor ama fare cose a mano.

All'età di 32 anni Igor iniziò a studiare la Bibbia. Rimase colpito dall'insegnamento che le persone non sono tormentate all'inferno dopo la morte. Igor si è reso conto di voler vivere secondo gli insegnamenti di Cristo e servire Dio, cosa che ha fatto dal 2009.

Igor incontrò la sua futura moglie Nataliya al matrimonio di un parente. Si sono sposati nel 2006. Nataliya pulisce appartamenti privati, ama cantare, suonare il pianoforte e lavorare a maglia. La coppia ha un figlio e una figlia. Gli Alekseyev vivevano a Samara, e poi si trasferirono a Yoshkar-Ola per aiutare i loro genitori.

Nataliya condivide le opinioni religiose di suo marito dal 2011. Nella Bibbia ha trovato le risposte alle sue domande: perché le persone muoiono e perché c'è così tanta ingiustizia nella vita.

Il procedimento penale ha sconvolto la felice vita familiare in casa Alekseyev e ha causato una sensazione di ansia. I bambini si preoccupano per i loro amati genitori. La famiglia e gli amici stanno cercando di sostenerli in questo momento difficile.

Casi di successo

Nell’aprile 2022 l’FSB ha aperto un procedimento penale contro i Testimoni di Geova di Yoshkar-Ola. Sono state effettuate perquisizioni in nove indirizzi e le forze dell’ordine hanno usato la forza contro uno dei credenti, Yevgeny Plotnikov. È stato arrestato e successivamente collocato in un centro di detenzione preventiva. Nell’agosto 2022, Yevgeniy è stato posto agli arresti domiciliari e a ottobre gli è stato vietato di compiere determinate azioni. Dal dicembre dello stesso anno, l’investigatore dell’FSB ha iniziato a coinvolgere altri residenti della città come imputati: Sergey Kulikov e suo figlio Alexei, Eduard Kapitonov e suo figlio Ilya, Igor Alekseev, Vladimir Usenko e Denis Petrov. L’investigatore considerava la loro confessione di fede come azioni di natura estremista. Ai credenti fu ordinato di non lasciare il luogo.