Viktor Stashevskiy in aula

All'interno di colonie penali e centri di detenzione

Dalla colonia al carcere: un appello ha confermato la decisione di inasprire la pena per il testimone di Geova Viktor Stashevskiy

Crimea

Il 24 giugno 2024, il tribunale regionale di Krasnodar ha approvato la decisione di trasferire Viktor Stashevskiy da una colonia penale a una prigione regolare. È stato il primo testimone di Geova condannato a scontare la pena in tali condizioni.

Viktor Stashevskiy è un ex marinaio della Flotta del Nord della Russia. Nel 2019 ha affrontato la persecuzione a causa della sua religione ed è stato condannato a 6,5 anni in una colonia penale. Fu inviato alla colonia n. 9 nel territorio di Krasnodar.

L'amministrazione della colonia, per ragioni inverosimili, gli imponeva regolarmente sanzioni, alcune delle quali non conosceva nemmeno. Le sanzioni sono diventate una ragione formale per mantenere Viktor in condizioni rigorose, dove ha trascorso una parte significativa del suo mandato.

Ora il credente andrà in prigione per 3 anni per scontare il resto della pena. Le condizioni carcerarie sono più severe e consentono meno libertà di movimento.

"Una persona altamente morale e rispettosa della legge non solo viene imprigionata per crimini che non ha commesso, ma soffre anche per l'inasprimento delle condizioni di detenzione semplicemente perché si è trovata in una colonia, la cui amministrazione è prevenuta contro i testimoni di Geova come gruppo", ha detto Yaroslav Sivulskiy, rappresentante dell'Associazione europea dei testimoni di Geova.

Caso di Stashevskiy a Sebastopoli

Casi di successo
Nel maggio 2019, un investigatore dell’FSB ha aperto un procedimento penale contro Viktor Stashevskiy per aver organizzato le attività di un’organizzazione estremista. Fu accusato di “propagare le idee dei testimoni di Geova, di tenere adunanze e di tenere spettacoli religiosi”. Il caso prevedeva la testimonianza di un testimone segreto. Dopo 8 mesi di processi, sono ricominciate le udienze in relazione alle dimissioni del giudice. Nel marzo 2021, il tribunale ha condannato Stashevskiy a 6,5 anni in una colonia a regime generale. La corte d’appello ha confermato il verdetto. Da settembre 2021, il credente si trova nell’IK-9 del Territorio di Krasnodar. Lì, Stashevskiy è stato accusato di violazione dolosa dell’ordine a causa di numerose sanzioni, la maggior parte delle quali non conosceva nemmeno. Nel maggio 2024, il tribunale ha deciso di cambiare il tipo di istituto correzionale per un credente in una prigione per un periodo di 3 anni. A giugno, la corte d’appello ha confermato questa sentenza.
Cronologia

Persone coinvolte

Caso penale

Regione:
Crimea
Insediamento:
Sevastopol
Sospettato di:
Secondo l'inchiesta egli continuò le attività e propagandò le idee dei testimoni di Geova, tenne adunanze e tenne discorsi religiosi
Caso giudiziario nr.:
11907350001670005
Inizio caso:
31 maggio 2019
Stato attuale del caso:
Il verdetto è entrato in vigore
Inquirente:
Ufficio investigativo dell'Ufficio federale russo per la sicurezza della Repubblica di Crimea e la città di Sebastopoli
Articolo del Codice Penale Russo:
282.2 (1)
Numero del procedimento giudiziario:
1-23/2021 (1-165/2020)
Tribunale:
Гагаринский районный суд г. Севастополя
Giudice:
Павел Крылло
Casi di successo