Foto: Orel, Piazza della Stazione Ferroviaria

Processo penale

A Orël si indaga su un nuovo procedimento penale per fede

Regione di Orël

Il 29 maggio 2018, nella città di Oryol, è stata completata un'indagine preliminare su un altro procedimento penale per fede, contro Sergey Skrynnikov, 55 anni, residente a Orel. Questo è il secondo caso criminale di questo tipo in città, dopo il noto caso del cittadino danese Dennis Christensen, in carcere dal maggio 2017.

Il caso di Sergey Skrynnikov è stato avviato dall'investigatore A. Kompaniets il 20 febbraio 2018 ai sensi della parte 2 dell'articolo 282.2 del codice penale della Federazione Russa (partecipazione alle attività di un'organizzazione estremista). Al credente fu preso un impegno scritto a non andarsene.

L'8 maggio 2018, Sergey Skrynnikov è stato portato in giudizio come imputato e interrogato. Lo stesso giorno è stato effettuato un sopralluogo nella sua abitazione, durante il quale non è stato trovato un solo oggetto proibito dalla legge. Un certo numero di "prove" nel suo caso, come la linguistica, la religione e l'informatica forense, sono state separate dal caso Christensen.

Questo procedimento penale è una conseguenza diretta della liquidazione e della messa al bando delle organizzazioni registrate dei Testimoni di Geova. Le forze dell'ordine russe scambiano erroneamente la religione comune dei cittadini, il cui diritto non è stato abolito, per la partecipazione a un'organizzazione estremista.

Come Dennis Christensen, Sergey Skrynnikov non è mai stato membro dell'organizzazione religiosa locale dei Testimoni di Geova "Oryol" e non ha partecipato alle sue attività.

Caso di Skrynnikov a Orël

Breve storia del caso
Il secondo Testimone di Geova di Orël ad essere processato dopo Dane Dennis Christensen è stato un insegnante di educazione fisica, Sergey Skrynnikov. Nel febbraio 2018, l’investigatore del Comitato investigativo per la regione di Orël, A.O. Kompaniets, ha aperto un procedimento penale contro il credente per “partecipazione alle attività di un’organizzazione estremista”. Successivamente, è stato effettuato un sopralluogo nella sua abitazione, durante il quale le forze dell’ordine non hanno trovato nulla di vietato. Non avendo né prove di colpevolezza né vittime nel caso, il procuratore Naumova ha chiesto 3 anni in una colonia di regime generale per Sergey. Il 1° aprile 2019, Gleb Noskov, giudice del tribunale distrettuale di Zheleznodorozhny di Orel, ha dichiarato il credente colpevole e lo ha condannato a pagare una multa di 350.000 rubli. L’istanza d’appello non ha modificato tale decisione. Il 9 ottobre 2019 è stata presentata una denuncia alla Corte europea dei diritti dell’uomo nel caso Skrynnikov.
Cronologia

Persone coinvolte

Caso penale

Regione:
Regione di Orël
Insediamento:
Orël
Sospettato di:
secondo l'inchiesta egli ha partecipato a funzioni religiose, che viene interpretata come partecipazione all'attività di un'organizzazione estremista (con riferimento alla decisione della Corte suprema russa sulla liquidazione di tutte le 396 organizzazioni registrate dei Testimoni di Geova)
Caso giudiziario nr.:
11802540002000011
Inizio caso:
20 febbraio 2018
Stato attuale del caso:
Il verdetto è entrato in vigore
Inquirente:
Direzione investigativa del Comitato investigativo della Federazione russa per la regione di Orël
Articolo del Codice Penale Russo:
282.2 (2)
Numero del procedimento giudiziario:
1 – 121/2018
[i18n] Рассматривает по существу:
Железнодорожный районный суд г. Орла
Giudice:
Глеб Борисович Носков
Sfondo