Il caso Kabanov a Zelenogorsk

Breve storia del caso

Il siberiano Aleksandr Kabanov è stato processato per aver creduto in Dio alla fine di dicembre 2019. Poi furono fatte una serie di perquisizioni nelle case dei testimoni di Geova a Zelenogorsk. Il credente ha trascorso un giorno dietro le sbarre, dopodiché è stato rilasciato. Fu accusato di “tenere adunanze religiose settimanali, di distribuire . . . gli atteggiamenti dell’organizzazione e il coinvolgimento di nuovi aderenti”, che l’investigatore del Comitato investigativo ha equiparato alla partecipazione alle attività di un’organizzazione estremista. Nel febbraio 2021, il caso è passato al tribunale cittadino. Nel dicembre dello stesso anno, invece di annunciare il verdetto, il giudice ha riportato il caso alla fase dell’indagine giudiziaria. Nell’agosto 2022, Aleksandr Kabanov è stato condannato a 2 anni di reclusione, ma l’appello ha restituito il caso al pubblico ministero. Nel giugno 2023 il caso è stato nuovamente sottoposto al tribunale di primo grado. Nel gennaio 2024, l’accusa ha chiesto 2 anni e 6 mesi di carcere per il credente, ma il tribunale ha rinviato nuovamente il caso al pubblico ministero.

  • #
    21 dicembre 2019

    Investigatore per il Dipartimento degli Affari Interni della Direzione Investigativa Principale di Rybinsk del Comitato Investigativo della Russia per il Territorio di Krasnoyarsk e la Repubblica di Khakassia, il Maggiore della Giustizia Ufimtseva Y. A. avvia un procedimento penale contro i credenti ai sensi della Parte 2, Articolo 282.2.

  • #
    26 dicembre 2019

    Nella città chiusa di Zelenogorsk (Territorio di Krasnojarsk) sono in corso una serie di perquisizioni nelle case dei testimoni di Geova. Almeno 8 persone, tra cui minori, sono state interrogate. Aleksandr Kabanov, 59 anni, è stato arrestato e accusato della Parte 1 dell'articolo 282.2 del codice penale. Sul caso sta indagando il capo del Dipartimento investigativo per la città chiusa di Zelenogorsk, il colonnello della giustizia Oleg Kolosov.

    Secondo i materiali dell'indagine, il credente ha organizzato a Zelenogorsk "le attività dell'organizzazione religiosa locale liquidata dei Testimoni di Geova di Zelenogorsk, che in precedenza faceva parte della struttura dell'organizzazione religiosa UC SI bandita nel territorio della Federazione Russa".

    Aleksandr Kabanov e altri 4 credenti vengono interrogati presso il dipartimento dell'FSB.

  • #
    27 dicembre 2019 Ricerca

    Il giudice del tribunale di Zelenogorsk del territorio di Krasnoyarsk, O. L. Moiseenkova, prende la decisione di rifiutare di soddisfare la richiesta dell'investigatore di eleggere una misura preventiva per Alexander Kabanov sotto forma di detenzione. Il credente è stato rilasciato dopo un giorno nella struttura di detenzione temporanea.

  • #
    31 dicembre 2019

    Il giudice del tribunale di Zelenogorsk del territorio di Krasnoyarsk, Dmitry Uskov, prende decisioni sul riconoscimento della liceità delle perquisizioni a 6 indirizzi.

  • #
    23 gennaio 2020
  • #
    21 aprile 2021

    Il procuratore dà voce all'essenza del caso penale: la partecipazione di Alexander Kabanov a un'organizzazione vietata. I testimoni dell'accusa sono stati interrogati. Secondo le loro testimonianze, non ci sono segni di azioni illegali nelle azioni di Alexander.

  • #
    29 giugno 2021

    Durante l'udienza vengono letti i volumi del procedimento penale, in particolare le trascrizioni dei verbali dei servizi divini. Ci si aspettava che un testimone segreto sotto il nome di "madre" sarebbe stato interrogato durante l'udienza, ma non si è presentato.

  • #
    4 agosto 2021

    Un testimone segreto viene interrogato. L'avvocato chiede se ha sentito da Kabanov appelli all'incitamento alla discordia religiosa, al rifiuto del servizio militare e delle cure mediche, se ha incoraggiato la rottura della famiglia e dei legami familiari e se ha parlato in modo irrispettoso degli organi statali. Il testimone risponde negativamente a tutte le domande.

  • #
    12 ottobre 2021

    Gli esperti vengono interrogati in tribunale. La linguista Anna Teterina e un'esperta di psicologia concludono dalla registrazione del servizio che sono state guidate da Kabanov. L'avvocato richiama l'attenzione sul fatto che nel fascicolo del caso non esiste alcun campione della voce dell'imputato.

  • #
    1 dicembre 2021 Il pubblico ministero ha chiesto la punizione

    Il pubblico ministero chiede una punizione per il credente sotto forma di 2 anni e 6 mesi di reclusione in una colonia a regime generale senza ulteriori tipi di punizioni. Aleksandr fa la sua ultima parola e non ammette la colpa dell'estremismo.

    Il verdetto dovrebbe essere annunciato il 6 dicembre.

  • #
    6 dicembre 2021 Rinvio del caso al pubblico ministero Sentenza di primo grado

    Il giudice del tribunale della città di Zelenogorsk del territorio di Krasnoyarsk Marina Petukhova riporta il caso del 61enne Alexander Kabanov alla fase dell'indagine giudiziaria.

  • #
    25 marzo 2022 Udienza dinanzi a un tribunale di primo grado

    Gli esperti che hanno esaminato i campioni vocali dell'imputato sono stati interrogati.

    Il giudice accoglie la richiesta del pubblico ministero e nomina un nuovo esame. Il suo obiettivo è quello di scoprire se Kabanov ha preso parte a conversazioni, le cui registrazioni sono presentate su dischi.

  • #
    5 agosto 2022
  • #
    27 dicembre 2022
  • #
    26 giugno 2023 Il caso è andato in tribunale Nuovo processo (tribunale di primo grado) Anziano

    Il caso di Aleksandr Kabanov viene nuovamente sottoposto al tribunale di primo grado. È stato nominato dal presidente della corte, Stanislav Doronin.

  • #
    1 dicembre 2023 Udienza dinanzi a un tribunale di primo grado Interrogatorio

    Interrogatorio di tre testimoni. Informano la corte che Kabanov non ha chiesto la mancanza di rispetto per il potere statale, il rifiuto del servizio militare e il rifiuto delle trasfusioni di sangue.

    Il pubblico ministero legge i materiali del caso dai primi due volumi, che menzionano i temi dell'educazione dei figli, dell'obbedienza all'autorità e del battesimo in acqua. Dà anche voce all'ordine del culto.

  • #
    8 dicembre 2023 Udienza dinanzi a un tribunale di primo grado

    Il procuratore continua a leggere i materiali del caso riguardanti lo svolgimento di congressi internazionali e regionali (culto), la procedura per l'esclusione dall'assemblea. Vengono inoltre resi noti i protocolli di perquisizione e l'elenco degli oggetti sequestrati.

  • #
    30 gennaio 2024 Il pubblico ministero ha chiesto la punizione Argomenti conclusivi per la difesa Udienza dinanzi a un tribunale di primo grado Dichiarazione finale

    Il pubblico ministero chiede 2,5 anni di carcere in regime di colonia generale per l'imputato.

    Kabanov dà l'ultima parola. Egli richiama l'attenzione sul fatto che la Corte Suprema della Federazione Russa non ha vietato la religione dei Testimoni di Geova e che i credenti hanno il diritto di continuare a praticare la loro religione, secondo l'articolo 28 della Costituzione della Federazione Russa.

  • #
    1 febbraio 2024 Rinvio del caso al pubblico ministero

    Il tribunale rinvia nuovamente il caso di Aleksandr Kabanov al pubblico ministero. Questa è la terza volta che un verdetto di un tribunale riporta il caso del credente alla fase precedente.

    Secondo la sentenza, Kabanov è accusato di tenere servizi di culto e diffondere "informazioni relative a verità e profezie bibliche". Come ha osservato il giudice, la descrizione di queste azioni nel fascicolo del caso "contiene, di fatto, una descrizione della confessione di religione". Allo stesso tempo, non vi sono indicazioni specifiche di come tali attività siano contrarie alla legge e siano correlate alla prosecuzione delle attività della persona giuridica liquidata.

    A questo proposito, la corte ritiene impossibile emettere un verdetto sulla base di questo atto d'accusa e giustifica la sua decisione con la risoluzione del plenum della Corte suprema della Federazione Russa del 28 giugno 2011.