Il caso di Ignatov a Orël

Casi di successo

Nel dicembre 2020, la casa di Dmitriy Ignatov è stata perquisita a Orël nell’ambito del caso Piskarev. Nell’ottobre 2021, il Comitato investigativo ha aperto un procedimento penale contro il 24enne Dmitriy. Era sospettato di aver partecipato alle attività di un’organizzazione estremista. Nel gennaio 2024, il caso è andato in tribunale. Almeno nove testimoni dell’accusa hanno detto di non conoscere Ignatov e di non poter riferire nulla di specifico.

  • #
    9 dicembre 2020 Ricerca

    Il Luogotenente Superiore di Giustizia I. A. Simonova, Investigatore per i Casi Particolarmente Importanti del Dipartimento Investigativo per il Distretto di Sovetsky della Città di Orël, il Luogotenente Anziano di Giustizia I. A. Simonova, emette un ordine di perquisizione per Dmitrij Ignatov, che è stato testimone nel caso di Piskarev e di altri a Orël. Lo stesso giorno, si recano dal contadino con una perquisizione.

  • #
    28 ottobre 2021 Caso avviato Art. 282.2 (2)

    L'investigatore Simonova individua il procedimento penale contro Ignatov in un procedimento separato e lo incrimina per partecipazione alle attività di un'organizzazione estremista.

  • #
    13 settembre 2023 Ispezione della residenza

    Nella casa di Ignatov, si svolge un'ispezione di mezz'ora senza testimoni, guidata dal tenente di giustizia Sergey Kolomytsev. Vengono scattate fotografie, non vengono sequestrate prove materiali.

  • #
    30 dicembre 2023 Art. 282.2 (2)

    Kolomytsev, un investigatore senior del dipartimento investigativo per il distretto di Sovetsky della città di Orel, del Comitato investigativo della Federazione Russa, presenta a Ignatov la decisione di portarlo come accusato.

  • #
    29 gennaio 2024 Il caso è andato in tribunale

    Il caso passa al tribunale distrettuale Sovetsky della città di Orel e viene assegnato al giudice Andrei Tretyakov.

  • #
    4 marzo 2024 Udienza dinanzi a un tribunale di primo grado

    Ignatov ha presentato una petizione per rifiutare l'avvocato nominatogli dallo Stato, ma il tribunale non lo ha soddisfatto.

    Il pubblico ministero legge l'atto d'accusa. Dmitry Ignatov esprime il suo atteggiamento nei confronti delle accuse.

  • #
    13 marzo 2024 Udienza dinanzi a un tribunale di primo grado

    Il tribunale non soddisfa due istanze presentate dalla difesa nella precedente udienza.

  • #
    3 aprile 2024 Udienza dinanzi a un tribunale di primo grado Interrogatorio

    Tre testimoni sono stati interrogati. Nessuno di loro conosce personalmente Ignatov. Una donna dice di non aver sentito alcuna propaganda di esclusività, appelli alla rottura dei rapporti familiari e alla disobbedienza alle autorità da parte dell'imputato.

  • #
    10 aprile 2024 Udienza dinanzi a un tribunale di primo grado Interrogatorio

    Un testimone dell'accusa che aveva già testimoniato nel caso di un altro credente di Orël, Vladimir Piskaryov, è stato interrogato. Non conosce Dmitrij Ignatov. Dice: "Non so cosa ci faccio qui".

    Un altro testimone dell'accusa afferma che Ignatova non lo conosce e non lo ha mai incontrato.

  • #
    17 aprile 2024 Interrogatorio

    Interrogatorio del testimone Galstyan, che 20 anni fa assistette alle adunanze dei testimoni di Geova. Non conosce l'imputato. Rispondendo a una domanda sulla letteratura dei testimoni di Geova, la donna spiega: "Prima la letteratura era molto diffusa, non c'era alcun divieto, e la leggevo con piacere".

  • #
    24 aprile 2024 Udienza dinanzi a un tribunale di primo grado Interrogatorio

    L'accusa continua a interrogare i testimoni. Il testimone Antonov dichiara che questa è la prima volta che vede Ignatov, quindi non ha nulla da dire alla corte sull'imputato.

    Il testimone Zhuravlev lavorava presso il Centro per la lotta all'estremismo e sorvegliava i credenti. Crede che le conversazioni tra amici su argomenti biblici significhino la continuazione delle attività di un'organizzazione estremista.

    La Testimone Panasenko non conosce Ignatov, ma parla positivamente dei Testimoni di Geova come esseri umani.

    Vengono prese in considerazione le prove materiali sequestrate a Ignatov: le Sacre Scritture, i quaderni, le cartoline, ecc.

  • #
    7 maggio 2024 Udienza dinanzi a un tribunale di primo grado

    Il procuratore fornisce prove materiali, tra cui diversi screenshot di video di servizi di culto. Su uno di essi, Dmitrij Ignatov legge un passo della Bibbia.

  • #
    15 maggio 2024 Udienza dinanzi a un tribunale di primo grado Interrogatorio

    Interrogatorio del testimone dell'accusa Subbotina, che in precedenza aveva partecipato alle funzioni. Secondo lei, dopo che le riunioni religiose hanno iniziato a tenersi in videoconferenza, non ha visto Dmitry Ignatov.

    Il pubblico ministero legge le deposizioni di tre testimoni che non si sono presentati. L'avvocato afferma che le informazioni fornite non sono correlate a Ignatov.