Il caso di Moiseev e altri nella causa Gukovo

Casi di successo

Nell’agosto 2020, le forze di sicurezza hanno perquisito le case dei residenti di Gukovo. Il Comitato investigativo ha aperto un procedimento penale contro Aleksey Dyadkin, Vladimir Popov, Yevgeniy Razumov, Aleksey Gorelov, Nikita Moiseyev e Oleg Shidlovsky. Credenti pacifici sono stati accusati di aver organizzato le attività di un’organizzazione estremista. Il crimine degli uomini, secondo gli inquirenti, è quello di aver “pregato e cantato cantici a Geova Dio”. Dall’agosto 2020, tutti e sei sono in custodia cautelare. Come si seppe in seguito, i credenti furono osservati a lungo da un agente dell’FSB. Nel novembre 2021, il caso è andato in tribunale. Le testimonianze degli studiosi religiosi interrogati hanno confermato che gli uomini sono processati solo per attività religiose pacifiche. Nel settembre 2022, il tribunale ha condannato Gorely e Shidlovsky a 6,5 anni e il resto dei credenti a 7 anni in una colonia a regime generale. Nel gennaio 2023 il ricorso ha confermato il verdetto e sei mesi dopo la Corte di Cassazione lo ha confermato.

  • #
    7 agosto 2020

    V. V. Pyatitsky, investigatore senior del Dipartimento per le indagini sui casi particolarmente importanti del Dipartimento investigativo del Comitato investigativo della Federazione Russa per la regione di Rostov, avvia un procedimento penale contro 6 credenti: Nikita Moiseyev, Aleksey Gorely, Yevgeny Razumov, Aleksey Dyadkin, Oleg Shidlovsky e Vladimir Popov. Sono accusati di aver commesso un reato ai sensi della parte 1 dell'articolo 282.2 del codice penale della Federazione Russa. Secondo l'indagine, la colpa dei credenti risiede nel fatto che "convocavano adunanze di compagni di fede, pregavano e cantavano cantici a Geova Dio".

  • #
    8 agosto 2020

    Al mattino presto, una serie di perquisizioni dei fedeli a Gukovo (regione di Rostov) hanno luogo. Agenti dell'FSB e del Comitato Investigativo invadono le case dei civili e sequestrano dispositivi mobili, dischi rigidi, chiavette USB e documenti personali.

    Le perquisizioni si stanno svolgendo a Rostov sul Don a Gorely Alexei, a Kamensk-Shakhtinsky a casa dei coniugi Nikita e Sofia Moiseev, e a Kursk da Olga Dyadkina.

    Vladimir Popov viene inserito nella lista dei ricercati federali.

  • #
    9 agosto 2020

    In base alla decisione del giudice del tribunale distrettuale Leninsky di Rostov sul Don, quattro credenti vengono inviati al centro di detenzione preventiva per 1 mese e 29 giorni - fino al 6 ottobre 2020.

  • #
    10 agosto 2020 Ricerca
  • #
    12 agosto 2020

    Agenti dell'FSB arrestano Vladimir Popov, che è stato inserito nella lista dei ricercati federali, nella città di Zverevo (regione di Rostov). È sospettato di aver commesso un reato ai sensi della parte 1 dell'articolo 282.2 del codice penale della Federazione Russa.

  • #
    14 agosto 2020

    Il giudice del tribunale distrettuale Leninsky di Rostov sul Don Vladimir Khudaverdyan accoglie la richiesta dell'investigatore di arrestare Vladimir Popov. Vladimir è detenuto in un centro di detenzione preventiva per un periodo di 1 mese e 25 giorni, fino al 7 ottobre 2020.

  • #
    21 agosto 2020

    Alexei Dyadkin, un residente di Gukovo, che ha recentemente vissuto a Kursk, si presenta all'investigatore per essere interrogato. Lì stanno cercando di convincerlo ad autoincriminarsi, a confessare azioni estremiste che il credente non ha commesso. Le forze di sicurezza stanno interrogando anche la moglie di Alexei.

    Il credente viene arrestato e mandato in una struttura di detenzione temporanea. Lo stesso giorno, il tribunale ha emesso una decisione per detenere Aleksey per un periodo di 1 mese e 16 giorni. Successivamente, Aleksey è stato imprigionato nel centro di detenzione preventiva n. 1 nella regione di Rostov.

  • #
    28 giugno 2021

    Un avvocato visita i credenti in un centro di detenzione preventiva in via Maksim Gorkij a Rostov sul Don. In alcune camere è soffocante, la temperatura a volte raggiunge i +40 ° C, c'è un fungo sulle pareti. Tra i detenuti ci sono pazienti affetti da coronavirus.

  • #
    21 luglio 2021

    Si sa che Vladimir Popov è stato trasferito dal centro di detenzione preventiva n. 1 all'unità medica del centro di detenzione preventiva n. 5 in relazione a una sospetta polmonite. Sa ancora scrivere lettere.

  • #
    27 luglio 2021

    Si sa che Vladimir Popov si trova nell'Istituto Medico e Profilattico dello Stato Federale "Ospedale Interregionale per la Tubercolosi n. 19". Puoi scrivere lettere di sostegno.

  • #
    30 settembre 2021

    Vladimir Popov è di nuovo rinchiuso nel centro di detenzione preventiva n. 1 nella città di Rostov sul Don dopo quasi 2 mesi di permanenza in un ospedale per la tubercolosi. Il credente può scrivere lettere di sostegno all'indirizzo dell'istituzione.

    Ha familiarizzato con i materiali del caso.

  • #
    1 novembre 2021

    Sei credenti – Nikita Moiseev, Aleksey Gorely, Yevgeny Razumov, Aleksey Dyadkin, Oleg Shidlovsky, Vladimir Popov – sono stati incriminati. Il procedimento penale contro di loro è già stato presentato al tribunale.

  • #
    8 novembre 2021

    Si è saputo che Oleg Shidlovsky, Yevgeny Razumov e Alexei Dyadkin sono ora detenuti nel centro di detenzione preventiva n. 3 nella città di Novocherkassk, nella regione di Rostov. Possono ricevere lettere di sostegno. Nel prossimo futuro, il resto dei credenti coinvolti in questo caso, Aleksey Gorely, Nikita Moiseev e Vladimir Popov, dovrebbero essere trasferiti in questo centro di detenzione preventiva.

  • #
    14 novembre 2021

    Nikita Moiseyev, Aleksey Gorely e Vladimir Popov, dopo gli altri, vengono trasferiti nel centro di detenzione preventiva n. 3 nella regione di Rostov (Novocherkassk).

  • #
    17 novembre 2021

    Iniziano le udienze presso il tribunale distrettuale Gukovsky della regione di Rostov.

    La difesa chiede di cambiare la misura di contenzione per 6 uomini con una più mite. Il giudice rifiuta e prolunga la loro detenzione nel centro di detenzione preventiva fino al 1° maggio 2022.

  • #
    3 dicembre 2021

    Tre testimoni dell'accusa sono sotto interrogatorio.

    L'ufficiale dell'FSB I. A. Mikhailov parla delle attività operative svolte, durante le quali le forze di sicurezza hanno avuto accesso a conversazioni telefoniche e videochiamate dei credenti. Il testimone è confuso nella testimonianza, distorce i fatti, le sue parole contraddicono le informazioni che ha fornito in precedenza. Mikhailov non è in grado di fornire alla corte le prove della distribuzione da parte degli imputati di letteratura estremista e di inviti ad attività estremiste durante le funzioni religiose.

    Il prossimo ad essere interrogato è un dipendente del Servizio Penitenziario Federale P.P. Varderesyan. Sostiene di aver ripetutamente condotto conversazioni preventive con l'imputato Oleg Shidlovsky. Allo stesso tempo, il testimone non può riconoscerlo in aula. Lo stesso Shidlovsky informa la corte di non conoscere quest'uomo e che non ci sono state conversazioni con lui.

    Un'altra testimone dell'accusa, una donna, dice di aver partecipato volontariamente alle funzioni dei testimoni di Geova e di aver tratto beneficio da queste adunanze. Alle funzioni, i credenti cantavano canzoni, pregavano, discutevano di argomenti biblici, non c'erano appelli alla mancanza di rispetto per l'autorità.

  • #
    10 dicembre 2021

    Le mogli degli imputati e gli altri ascoltatori non sono autorizzati a partecipare all'udienza.

    Viene interrogato un testimone segreto di "Mosè". Fornisce testimonianze contraddittorie che non coincidono con le sue spiegazioni nel fascicolo del caso. Tuttavia, conferma di non aver mai sentito dagli imputati appelli per il rovesciamento del governo e dell'ordine costituzionale, e che i servizi di culto dei testimoni di Geova consistevano in canti pacifici, preghiere e discussioni bibliche, e "trattavano questioni spirituali".

  • #
    20 dicembre 2021

    Il tribunale regionale di Rostov respinge il ricorso degli imputati contro la decisione di trattenerli.

  • #
    24 dicembre 2021

    Le udienze continuano presso il tribunale distrettuale di Gukovsky. Una coppia di coniugi viene interrogata come testimone dell'accusa. Informano la corte di aver già assistito a servizi di adorazione dei testimoni di Geova. I presenti cantavano canti, pregavano, le adunanze erano di natura esclusivamente religiosa. Durante le funzioni religiose non ci sono mai stati appelli al rovesciamento dell'ordine costituzionale, alla violenza o all'ostilità per motivi religiosi, ma, al contrario, sono stati incoraggiati a mostrare rispetto per le persone.

  • #
    14 gennaio 2022 Udienza dinanzi a un tribunale di primo grado

    Viene interrogato un testimone segreto sotto lo pseudonimo di "Tolstoj". Il tribunale accoglie la sua richiesta di declassificazione. I credenti lo riconoscono come un ex correligionario. Non fornisce informazioni sul merito del caso, esprime un atteggiamento negativo nei confronti dei testimoni di Geova e risponde in modo evasivo alle domande della difesa.

    Gli amici degli imputati, come sempre, si incontrano e accompagnano con loro il carro delle risaie con gli applausi.

  • #
    21 gennaio 2022 Udienza dinanzi a un tribunale di primo grado

    Le mogli degli imputati sono autorizzate a comunicare con i loro mariti nel corridoio, ma non sono ammesse in aula.

    Alla Shadrina, ricercatrice presso il Centro Scientifico Meridionale dell'Accademia Russa delle Scienze, è sotto interrogatorio. Afferma di essere una studiosa religiosa di lunga data, ma la sua testimonianza rivela una mancanza di conoscenza della religione dei testimoni di Geova. Per esempio, sostiene che i testimoni di Geova non sono mai stati registrati in Russia e non ha mai sentito parlare della riabilitazione dei credenti nel 1996.

    Ciononostante, Shadrina riconosce che tutti hanno il diritto garantito dallo Stato di scegliere le cure, in particolare di rifiutare le trasfusioni di sangue. Il testimone afferma anche che molte religioni credono nella loro esclusività.

  • #
    28 gennaio 2022 Udienza dinanzi a un tribunale di primo grado

    Le mogli degli imputati sono ammesse in aula.

    Sergey Astapov, dottore in filosofia, capo del Dipartimento di Filosofia della Religione e Studi Religiosi dell'Istituto di Filosofia e Scienze Socio-Politiche (Università Federale del Sud), è stato interrogato. Spiega che la Corte Suprema della Federazione Russa ha messo al bando solo le persone giuridiche dei Testimoni di Geova e che i loro servizi di culto non sono proibiti. Egli caratterizza positivamente le attività dei seguaci di questa religione. Conferma inoltre che i cittadini della Federazione Russa hanno il diritto di rifiutare le trasfusioni di sangue e che il credo di molte religioni contiene l'idea della propria esclusività.

    Aleksej Djadkin chiese un incontro con la moglie, ma il giudice rifiutò. Natalia Batura fa riferimento all'articolo 395 del Codice di procedura penale della Federazione Russa (Concedere ai parenti un incontro con una persona condannata), nonostante il fatto che Dyadkin sia nello status di imputato.

  • #
    15 febbraio 2022 Udienza dinanzi a un tribunale di primo grado

    Il testimone segreto "Petrov" viene interrogato. La difesa osserva che sta ripetendo le parole memorizzate della testimonianza resa durante l'interrogatorio. A causa delle contraddizioni nelle sue dichiarazioni, la corte ascolta una registrazione audio della sua testimonianza resa durante le indagini. Dopo un'ora di ascolto, il testimone dichiara che il disco avrebbe registrato non la sua voce, ma di chi - non lo sa.

  • #
    22 febbraio 2022 Udienza dinanzi a un tribunale di primo grado

    Su richiesta dell'avvocato, entro 4,5 ore vengono lette le trascrizioni dei servizi divini, durante le quali si discute di come comunicare con tatto e rispetto con i rappresentanti di altre religioni, di come mostrare amore per gli altri.

  • #
    14 marzo 2022

    L'avvocato fa visita ad Aleksey Dyadkin e Vladimir Popov nel centro di detenzione preventiva.

    Popov si sente bene, vorrebbe muoversi di più. Il credente ha un letto separato. I rapporti con i compagni di cella sono buoni: è rispettato, viene gentilmente chiamato zio Vova. Vladimir ha una Bibbia, che ha preso in prestito dalla biblioteca. Legge molto, e questo lo aiuta a non perdersi d'animo.

    Nella cella dove è tenuto Dyadkin ci sono 14 persone per 12 letti, così Alexei e il suo compagno di cella sono costretti a dormire o a turno o con un cric. Il credente riceve molte lettere, ma non riceve visite con la moglie.

  • #
    22 aprile 2022 Udienza dinanzi a un tribunale di primo grado

    Durante le 6 ore della sessione del tribunale, il tribunale guarda tre dischi con registrazioni video dei servizi di culto. La difesa richiama l'attenzione sul fatto che le riunioni sono di natura religiosa e non hanno nulla a che fare con le riunioni di una persona giuridica.

  • #
    26 aprile 2022 Udienza dinanzi a un tribunale di primo grado

    Il tribunale proroga la misura restrittiva per gli imputati per tre mesi, fino al 1° agosto 2022. I credenti intendono appellarsi a questa decisione presso il Tribunale regionale di Rostov.

    Oleg Shidlovsky si ammala, in relazione al quale la corte si prende una pausa.

  • #
    13 maggio 2022 Udienza dinanzi a un tribunale di primo grado

    Il tribunale continua a guardare i video dei servizi. La difesa sottolinea che non contengono dichiarazioni estremiste o appelli al rovesciamento del sistema statale.

    Si stanno esaminando i documenti di registrazione dell'ente giuridico locale (LRO) dei Testimoni di Geova. La difesa richiama l'attenzione sul fatto che prima della liquidazione dell'LRO, le sue riunioni si tenevano una volta all'anno, mentre i servizi divini, la cui registrazione veniva fornita alla corte, si tenevano due volte alla settimana.

  • #
    20 maggio 2022 Udienza dinanzi a un tribunale di primo grado

    Lo testimonia lo studioso di religioni Sergei Ivanenko. Spiega che la decisione della Corte Suprema della Federazione Russa non proibisce la dottrina dei testimoni di Geova. Commenta anche i video delle funzioni religiose, spiegando la differenza tra le attività delle persone giuridiche e la confessione di fede da parte dei singoli credenti.

  • #
    3 giugno 2022 Udienza dinanzi a un tribunale di primo grado

    Due testimoni della difesa sono sotto interrogatorio. Uno di loro, l'ex leader di Alexei Gorely, caratterizza positivamente il credente.

    L'avvocato legge il materiale del 39° volume del caso, contenente perizie religiose, nonché le dichiarazioni del Presidente della Federazione Russa V. V. Putin e le decisioni della Corte europea dei diritti dell'uomo riguardanti i testimoni di Geova in Russia.

  • #
    10 giugno 2022 Udienza dinanzi a un tribunale di primo grado

    Vladimir Popov esprime parzialmente la sua testimonianza, dopodiché la corte allega le sue note scritte al fascicolo del caso. Testimonia anche Aleksej Djadkin, dopodiché il pubblico ministero lo interroga.

  • #
    17 giugno 2022 Udienza dinanzi a un tribunale di primo grado

    Oleg Shidlovsky, Nikita Moiseev e Yevgeny Razumov testimoniano, dopodiché vengono interrogati dal giudice e dal pubblico ministero.

  • #
    24 giugno 2022 Udienza dinanzi a un tribunale di primo grado

    La difesa presenta mozioni: per la nomina di un secondo esame religioso, per il riconoscimento di alcuni materiali processuali come prove inammissibili, per la chiusura del procedimento penale e l'ammissione di prove a sostegno di questa istanza.

  • #
    1 luglio 2022 Udienza dinanzi a un tribunale di primo grado

    Il tribunale respinge tutte le istanze presentate nella precedente udienza.

    Si sta esaminando la questione dell'estensione della misura restrittiva per gli imputati. La difesa fornisce caratteristiche positive degli imputati, nonché una serie di argomenti significativi, tra cui il testo del discorso del presidente della Corte suprema della Federazione Russa Vyacheslav Lebedev (in cui ha invitato i giudici a utilizzare più spesso misure preventive alternative alla detenzione). Nonostante ciò, il giudice Natalia Batura proroga ancora una volta la misura restrittiva di tre mesi, fino al 01.11.2022.

  • #
    7 - 11 luglio 2022

    L'avvocato visita Vladimir Popov, Aleksey Dyadkin, Nikita Moiseyev, Yevgeniy Razumov, Aleksey Gorely e Oleg Shidlovsky nel centro di detenzione preventiva. Secondo lui, tutti i prigionieri si sentono soddisfatti, hanno le Bibbie. I prigionieri vengono portati fuori per fare delle passeggiate.

    I credenti sono preoccupati per i loro parenti che sono rimasti a piede libero. Il padre di Oleg Shidlovsky sta morendo e il credente è preoccupato di non riuscire a dirgli addio. La moglie di Yevgeniy Razumov è una persona disabile del II gruppo, non è in grado di lavorare. Eugene teme che sua moglie sia rimasta sola e che lui non possa aiutarla.

    Ciononostante, i credenti non si scoraggiano. Hanno buoni rapporti con l'amministrazione, i loro compagni di cella li rispettano.

    Le condizioni di detenzione sono diverse per ognuno. Altri due furono rinchiusi nella cella di Aleksej Djadkin. Ora ci sono 16 persone per 12 posti letto, quindi è costretto a dormire su una rete tesa tra due letti. Insieme a Nikita Moiseev, sono detenute 14 persone e ci sono solo 7 letti, quindi i prigionieri dormono a turno - Nikita riposa di notte. La cella di Yevgeny Razumov, progettata per sette persone, contiene 12 persone. Oleg Shidlovsky ha il suo letto, nonostante il fatto che ci siano quasi il doppio delle persone nella stanza rispetto ai letti.
    Nikita Moiseev racconta che lui e altri credenti vengono trasportati in un carro di risaia di 1,7 metri per 2, in cui vengono messe dodici persone invece delle otto prescritte. Succede che l'auto si fermi a lungo davanti all'ingresso del centro di detenzione preventiva - una volta il tempo di attesa era di sette ore.

    I credenti sono sostenuti dalle lettere di familiari e amici. Ad esempio, Oleg Shidlovsky ha già ricevuto 6609 lettere, non solo dalla Russia, ma anche da altri paesi, come la Repubblica Ceca, la Germania e la Slovenia.

  • #
    20 luglio 2022 Udienza dinanzi a un tribunale di primo grado

    Il tribunale regionale di Rostov esamina le denunce degli imputati in merito all'estensione della misura restrittiva e lascia in vigore la decisione del tribunale di grado inferiore.

  • #
    4 agosto 2022 Il pubblico ministero ha chiesto la punizione

    All'udienza sono presenti le mogli degli imputati, ad eccezione della moglie di Vladimir Popov, assente per malattia.

    Nel dibattito, il pubblico ministero chiede alla corte di condannare Moiseev, Shidlovsky, Popov, Dyadkin e Razumov a 8 anni ciascuno, e Gorely a 7,5 anni di carcere in una colonia. Inoltre, per tutti gli imputati, il pubblico ministero chiede 1 anno di restrizione della libertà e un divieto di partecipazione di sette anni ad associazioni pubbliche

    La difesa richiama l'attenzione sull'assenza del corpus delicti e sull'evento del delitto. Gli avvocati sottolineano che gli imputati non avevano alcun motivo per commettere un crimine e non ci sono vittime nel caso.

  • #
    12 settembre 2022 Dichiarazione finale

    Nel tribunale della città di Gukovsky, nella regione di Rostov, tutti e sei gli imputati danno l'ultima parola.

  • #
    19 settembre 2022
  • #
    12 gennaio 2023

    Nonostante il fatto che i credenti condannati continuino a essere tenuti in celle sovraffollate, ognuno ha il proprio letto. Secondo loro, le condizioni di detenzione sono relativamente buone, ma tutti soffrono del fatto che c'è molto fumo nelle celle. Secondo Alexei Gorely, ti portano a fare una passeggiata solo 2 volte a settimana.

    Vladimir Popov dice che di notte la cella è molto rumorosa, motivo per cui non dorme abbastanza. Di conseguenza, la sua pressione sanguigna aumenta. Il medico dell'unità medica ha dato a Vladimir dei sonniferi. Il resto dei credenti sta bene.

    Per più di un mese e mezzo non hanno ricevuto lettere di sostegno, ma poi sono state distribuite immediatamente in gran numero: Alexei Gorely - 150, Oleg Shidlovsky - 80, Nikita Moiseev - 70. Come dicono i credenti, anche ai loro compagni di cella piace leggere queste lettere, a volte aiutano anche a rispondere.

    Alexei Gorely dice che uno dei suoi compagni di cella lo ha trattato male. Tuttavia, il credente lo trattò gentilmente e condivise il cibo. Questo impressionò il prigioniero, e ora lui e Alexei hanno un buon rapporto.

    Uno dei dipendenti del centro di detenzione preventiva, osservando i credenti, ogni volta dice: "Per che cosa siete giudicati? Per cosa sei seduto? Non capisco".

  • #
    19 gennaio 2023
  • #
    23 febbraio 2023 Trasferimento di un prigioniero

    Moiseev, Popov, Shidlovsky, Gorely e Razumov arrivano alla colonia correzionale n. 3 nella regione di Ulyanovsk, dove Vilen e Arsen Avanesov stanno già scontando la loro pena. I fedeli sono stati messi in quarantena per due settimane.

    Aleksej Dyadkin è in procinto di essere trasferito in una colonia penale.

  • #
    9 marzo 2023 Trasferimento di un prigioniero L'ergastolo

    Si sa che Aleksej Djadkin è arrivato alla colonia correzionale n. 2 di Lipetsk per scontare la sua pena.

  • #
    11 maggio 2023 L'ergastolo

    Nikita Moiseev, Alexei Gorely, Vladimir Popov, Evgeny Razumov e Oleg Shidlovsky sono divisi in diverse squadre. Lavorano tutti nel settore del cucito dalle 8:00 alle 20:00 con brevi pause durante il giorno.

    I credenti sopportano le difficoltà legate alle condizioni di permanenza nella colonia: spesso non c'è acqua, in una delle baracche per 80 persone ci sono lunghe code per la toilette e il bagno. Shidlovsky, Popov, Moiseev e Gorely hanno bisogno di visite mediche e cure.

    L'atteggiamento verso i credenti da parte dei prigionieri e dell'amministrazione è buono, poiché Konstantin Bazhenov, che ha scontato la pena per la sua fede in questa colonia, aveva una buona reputazione come testimone di Geova.

  • #
    26 giugno 2023 L'ergastolo

    Aleksej Dyadkin sta scontando una pena in una colonia penale. Le baracche dove è tenuto sono pulite e silenziose. Alexei non si lamenta della sua salute, va regolarmente a fare sport.

    Il credente lavora in una squadra per la riparazione dei locali. Secondo lui, il capo della colonia lo loda spesso per il suo lavoro. Anche altri dipendenti della colonia trattano bene Aleksej perché prima di lui c'era stato un testimone di Geova, Andrej Andreev, che ha dato prova di sé.

    Ad aprile, Aleksey ha avuto il suo primo appuntamento a lungo termine con sua moglie. Ha condiviso i suoi sentimenti: "Quando ci siamo abbracciati, siamo rimasti così per molto tempo e non potevamo credere che ci stessimo abbracciando. Non tocco Vitalina da circa tre anni". Ora Alexei ha già due incentivi, che gli danno l'opportunità di uno straordinario incontro a breve termine con sua moglie.

    Il credente riceve molte lettere, quindi non sempre ha il tempo di rispondere, ma è molto grato per il sostegno. Alexey dice che dalle lettere gli piace conoscere vari fatti scientifici, automobili, tecnologia e storia della regione di Lipetsk.

    Sul territorio della colonia c'è una grande biblioteca dove Aleksej prende e legge letteratura sulla costruzione. Ha anche in programma di partecipare al concorso, indetto da Zonatelecom, sul tema "Il libro che ha influenzato la mia vita".

  • #
    25 luglio 2023 Corte di Cassazione Art. 282.2 (1)
  • #
    29 novembre 2023 L'ergastolo

    Nikita Moiseev, Aleksey Gorely, Vladimir Popov, Yevgeny Razumov e Oleg Shidlovsky continuano a lavorare nel laboratorio di cucito della colonia, dove ognuno ha i propri compiti. Vladimir lavora come imballatore, Alexei cuce su una macchina da cucire e Nikita ed Evgeniy tagliano la stoffa.

    Oleg Shidlovsky si lamenta degli sbalzi di pressione e le medicine che riceve dall'unità medica non sono sempre efficaci. A causa di ciò, la sua vista diminuisce: un occhio praticamente non vede. Ha bisogno di farmaci speciali e di interventi chirurgici. Anche Vladimir Popov soffre di ipertensione. Anche Alexei Gorely ha bisogno di cure.

    Yevgeny Razumov è preoccupato per sua moglie, che ha una salute cagionevole. È difficile per lei camminare, a causa di questo grande sforzo vale la pena venire agli appuntamenti.

    Tutti i credenti hanno l'opportunità di leggere la Bibbia. Anche le lettere da diverse città e paesi sono un grande supporto.

  • #
    4 febbraio 2024 L'ergastolo Lettere Incentivo

    Il credente è detenuto in una zona residenziale insieme ad altri 11 prigionieri. Nessuno fuma in caserma.

    Alexei va a fare sport, cerca di mantenere la sua salute. Partecipa attivamente alla vita della colonia: ha ottenuto due primi posti nelle competizioni di sollevamento con kettlebell e panca russa, ha ricevuto due certificati d'onore.

    Dyadkin è impegnato nella decorazione d'interni degli edifici e riceve uno stipendio, in modo da poter mangiare in una sala da pranzo a pagamento. Ha buoni rapporti con l'amministrazione e con gli altri prigionieri.

    Il credente riceve regolarmente pacchi da sua moglie. Come incoraggiamento, l'amministrazione gli concede lunghe visite con la moglie.

    Dyadkin riceve regolarmente lettere di sostegno. Ha una Bibbia.